Ai tre produttori del vaccino H1N1 che hanno visto cancellati i propri ordinativi, il governo francese è disposto a rimborsare 48 milioni di euro, pari al 16% del valore totale dei vaccini ordinati, pari, quest'ultimo, a 358 milioni di euro.

Tre mesi fa, il governo francese aveva deciso che alla luce dell'andamento benigno della pandemia influenzale, non erano più necessari 50 milioni di dosi del vaccino H1N1 sul totale di 94 milioni di dosi previste inizialmente.

Dopo una lunga trattativa con Novartis, il governo francese pagherà all'azienda di Basilea 10,5 milioni di euro (anzichè 65) e la stessa tipologia di offerta è stata notificata a GlaxoSmithKline e Sanofi Pasteur.  La prima potrebbe così ricevere 36 milioni di euro (anziché 224) e la seconda 2 milioni anziché 12,5.