Lilly e Boehringer rivedono la loro collaborazione nel diabete Eli Lilly & Co. e la società farmaceutica tedesca Boehringer Ingelheim hanno reso noto che intendono riorganizzare la loro partnership nel diabete per ridurre le inefficienze e concentrarsi sul lancio di prodotti.

Le due società si sono unite nel 2011 per lo sviluppo congiunto e la commercializzazione di farmaci per il diabete. Ulrich Drees, senior vice president di Boehringer Ingelheim, ha detto che l'accordo così rivisto dovrebbe ridurre la complessità delle operazioni in tutto il mondo. Ad oggi, tre nuovi trattamenti per il diabete sono stati lanciati dall'alleanza: Trajenta (linagliptin), Jardiance (empagliflozin), e Jentadueto (linagliptin / metformina HCI).

Nel frattempo, negli Stati Uniti è stato anche approvato in via preliminare il biosimilare dell’insulina glargine, approvato in via definitiva in Europa. Altri trattamenti possibili, tra cui combinazioni a dose fissa, continuano ad essere sviluppati dall'alleanza.

L'alleanza rimarrà invariata e quindi proseguirà la co-promozione nei seguenti 17 paesi che da soli rappresentano oltre il 90 per cento delle opportunità di mercato dell'alleanza continueranno il loro lavoro Stati Uniti, Germania, Italia, Spagna, Francia, Regno Unito, Repubblica d'Irlanda, Portogallo, Canada, Giappone, Cina, Australia, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Taiwan, Brasile e Messico.

In alcuni mercati, invece, le due aziende commercializzeranno in esclusiva le molecole hanno conferito all'alleanza in termini finanziari riveduti che comprendono un pagamento anticipato e pagamenti in corso pagati a Lilly, in luogo al pagamento di commissioni in tali mercati.

Le modifiche entreranno in vigore 1 gennaio. Nel gennaio 2011, Boehringer Ingelheim e Eli Lilly and Company hanno annunciato un'alleanza nel diabete che si incentra su composti che rappresentano alcune tra le maggiori classi di trattamento del diabete.

L'alleanza sfrutta i punti di forza di due delle aziende farmaceutiche leader a livello mondiale. Unendo le forze, le aziende dimostrano l'impegno nella cura dei pazienti con diabete e stare insieme per concentrarsi sulle esigenze dei pazienti.