La divisione Animal Health di Eli Lilly, che prende il nome di Elanco, ha annunciato in data odierna che la società investirà circa 100 milioni di dollari Usa per l’acquisto di una quota di minoranza di China Animal Healthcare, una della principali società attive nel settore della salute animale, con sede nella Repubblica Popolare Cinese.

Elanco è un’azienda globale dedicata ai farmaci per la cura degli animali da allevamento e da compagnia che sviluppa e commercializza i suoi prodotti in oltre 75 Paesi. Conta oltre 2.300 dipendenti nel mondo, con sedi in più di 40 Paesi.  Nel 2012 la società ha generato un fatturato di 2,036 miliardi di dollari, in crescita del 21% sull’anno precedente.

L’investimento appena annunciato amplia l’impegno di Elanco in territorio cinese, con l’obiettivo di fornire soluzioni innovative e in grado di migliorare la sicurezza della produzione alimentare, al fine di soddisfare le crescenti esigenze alimentari e i bisogni nutrizionali della popolazione cinese. Le parti hanno raggiunto un accordo relativo alle future attività di collaborazione commerciale.

“Elanco è da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni innovative, in grado di ottimizzare la produzione alimentare e la salute degli animali domestici. In Cina, collaboriamo con gli stakeholder locali al miglioramento della salute e della produttività degli animali per garantire l’approvvigionamento di cibo sicuro, accessibile e abbondante”, dichiara Jeff Simmons, Presidente di Elanco. “Il nostro considerevole investimento finanziario in China Animal Healthcare si fonda sull’impegno da tempo assunto con la Cina. Collaborando con gli stakeholder locali, possiamo davvero fare la differenza per la vita della popolazione cinese.”

Stando alle previsioni, la popolazione mondiale supererà i 9 miliardi entro i prossimi 40 anni e una parte consistente di questa crescita – circa 750 milioni di persone – interesserà l’Asia, determinando un aumento significativo della domanda di carne, latte e uova. La Cina è pronta a offrire il proprio contributo per soddisfare questa domanda. Secondo i pronostici dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), entro la fine del decennio, la Cina rappresenterà da sola circa il 25% dell’aumento della produzione di carne.

“Negli ultimi decenni il governo cinese ha compiuto enormi sforzi per ridurre la povertà e migliorare la sicurezza alimentare, dando vita a una crescita senza precedenti di una classe media che chiede una dieta alimentare sicura, accessibile e ad alto contenuto proteico”, afferma Eduardo Lopes Alberto, Elanco Country Director in Cina. “Elanco e China Animal Healthcare sono nella posizione ottimale per poter aiutare la Cina a soddisfare questa domanda, lavorando ulteriormente al miglioramento della salute e della produttività degli animali.”

Questo investimento estende l’attuale impegno di Elanco a sostegno degli sforzi cinesi sul piano della modernizzazione dell’agricoltura, che include:
• un centro di R&S Elanco a Shanghai per offrire soluzioni innovative agli allevatori locali;
• un piano di formazione di supporto in ambito veterinario attraverso borse di studio istituite presse 4 facoltà universitarie di agraria; 
• la collaborazione con Heifer International nella Contea di Weichang nella Provincia di Hebei per fornire a oltre 1.000 famiglie una vitella, con la quale aumentare il reddito, diversificare la dieta e migliorare la nutrizione e la salute.