Lucia Aleotti si dimette dai vertici di Farmindustria

Dopo la condanna penale di venerdì, Lucia Aleotti, si è dimessa dai vertici di Farmindustria. Lo comunica il presidente dell'associazione, Massimo Scaccabarozzi, che si dice fiducioso sull'esito finale della vicenda giudiziaria che riguarda Menarini.

Dopo la condanna penale di venerdì, Lucia Aleotti, si è dimessa dai vertici di Farmindustria. Lo comunica il presidente dell’associazione, Massimo Scaccabarozzi, che si dice fiducioso sull’esito finale della vicenda giudiziaria che riguarda Menarini.

"Farmindustria ha ricevuto le dimissioni irrevocabili dalla carica di Componente del Comitato di Presidenza dalla dottoressa Lucia Aleotti a seguito della sentenza di condanna per frode fiscale in primo grado emessa dal Tribunale di Firenze – fa sapere Scaccabarozzi - L'associazione, nel prendere atto che Lucia e Giovanni Alberto Aleotti sono stati assolti dall'accusa di truffa nei confronti del Servizio sanitario nazionale e che essi hanno fatto ricorso in appello, è fiduciosa che possano dimostrare nel successivo grado di giudizio la propria estraneità ai reati fiscali contestati.

Il gruppo Menarini con i suoi circa 16 mila dipendenti - conclude Scaccabarozzi -rappresenta un grande patrimonio italiano che saprà certamente proseguire nel suo percorso di sviluppo internazionale”.