Per poter avere il via libera dalle autorità antitrust alla fusione con Scheringh Ploug, Merck  and Co. ha dovuto vendere a sanofi aventis la sua metà della joint venture nell'animal health denominata Merial.

Inglobando Shering Plough, Merck entrerà in possesso anche di Intervet, una divisione dedicata ai farmaci veterinari. Se non avesse dismesso la quota della joint venture con sanofi, si sarebbe determinata per Merck una situazione di dominanza in questo settore, con oltre un quarto del mercato mondiale.

Non è però affatto detto che la collaborazione tra Merck e sanofi non possa riprendere, attraverso una nuova alleanza. L'unione dei business veterinari delle due aziende formerebbe un gruppo da 5,6 miliardi di dollari, di gran lunga il numero uno a livello mondiale. È stato lo stesso Christopher Viehbacher, amministratore delegato di sanofi, ad affermare che questa possibilità esiste ed è molto concreta.

La nuova società dovrebbe però essere approvata dalle autorità antitrust europee e americane.