La tedesca Merck KGaA ha venduto a Teva la società Theramex, una piccola azienda farmaceutica con sede a Monaco in Gernania che lo scorso anno ha generato un fatturato di 100 milioni di euro. Il prezzo complessivo della transazione è di 265 milioni di euro.

Specializzata in farmaci per la ginecologia e la salute della donna, Theramex è presente in 50 paesi e le sue filiali più importanti sono quella francese e l'italiana. La pipeline di Theramex comprende un nuovo contraccettivo orale a base di estrogeni naturali che ha già completato la fase III e di cui è già stato depositato il dossier registrativo all'Ema.

Con questa decisione, Merck fa cassa e si concentra maggiormente sul proprio core business, cioè i farmaci per le malattie neurodegenerative, l'oncologia, la fertilità, la reumatologia e l'endocrinologia.

Per Teva invece l'acquisizione consente di migliorare la propria posizione in Usa dove è già presente con alcuni farmaci ginecologici. Anche la forza vendita di Theramex, di riconosciuta esperienza, fa parte del patrimonio aziendale che Teva ha voluto far suo.