Merck, vicina la vendita della divisione consumer care per $14 miliardi

Business
L'americana Merck & Co è nella fase finale delle trattative per la cessione della sua divisione consumer. A contendersi l'affare sarebbero rimaste Bayer e Reckitt Benckiser entrambe disposte a sborsare una somma vicina 14 miliardi di dollari. Secondo l'agenzia Reuters, che riporta la notizia, l'affare dovrebbe essere chiuso in settimana.

All’inizio del 2011, Merck aveva fatto sapere dell’intenzione di cedere la divisione di consumer health care non più considerata strategica in quanto non dotata della massa critica per competere a livello globale.  Tra i prodotti inclusi i questa divisione vi sono i prodotti solari Coppertone e l'antistaminico Claritin.

Nel 2013, le vendite di questi prodotti hanno totalizzato 1,9 miliardi di dollari, il leggero calo (-3%) rispetto all’anno precedente. Lo scorso anno, le vendite totali di Merck and Co. sono state pari a 44 miliardi di dollari quindi si può ben capire lo scarso interesse verso una divisione che genera meno del 5% del fatturato.

Reckitt possiede già diversi farmaci over-the-counter, tra cui Mucinex e Nurofen e ha anche i diritti internazionali del business Scholl per la cura del piede.

A sua volta, Bayer ha già un forte portafoglio di prodotti di consumo tra cui il farmaco analgesico Aleve e l’antiacido Alka-Seltzer, ma sta cercando di espandere ulteriormente il business. Nel 2012, Bayer aveva perso la gara per aggiudicarsi la società britannica Schiff Nutrition International finita a Reckitt per $1,3 miliardi.

SEZIONE DOWNLOAD