In concomitanza con la XXII Giornata Mondiale del Diabete nasce Harmonium Pharma, azienda farmaceutica con focus sul diabete. Harmonium Pharma è un’azienda farmaceutica con sede a Londra e filiali in Italia e Francia. I suoi fondatori e proprietari sono Ugo Cosentino ed Emmanuelle Quilès, rispettivamente ex Presidente Pfizer Italia e Pfizer Francia.

I primi prodotti della società sono medical devices e integratori in grado di fornire una risposta a quei piccoli e grandi ‘problemi’ di oggi giorno che complicano la vita dei pazienti. Si tratta di Glucosprint (ipoglicemie), Colipex (lipodistrofie da insulina), Allpresan (prevenzione del piede diabetico), Attiva Plus (alterazioni del tessuto dermo-epidermico) e Feelfine (aghi per penne da insulina).

“Al centro del progetto Harmonium Pharma c’è la persona con diabete con il suo vivere quotidiano e i suoi bisogni – afferma Ugo Cosentino, Presidente Harmonium Pharma Italia. Il nostro portafoglio di partenza si propone di fornire un supporto importante al problema dell’ipoglicemia, delle lipodistrofie e del piede diabetico e stiamo lavorando attivamente per proporre un’offerta completa di prodotti e servizi studiati esclusivamente per dare risposta tangibile agli unmet needs evidenziati dalle nostre ricerche e dal confronto quotidiano con le persone con diabete”.

Con una forza commerciale composta da 24 agenti sul territorio, l’Italia è solo il primo dei mercati dove Harmonium Pharma opera direttamente. Grazie alla collaborazione su scala internazionale con partner che condividono il medesimo business model, l’impegno dell’azienda è quello di crescere per portare le proprie soluzioni terapeutiche e i propri servizi alle persone con diabete in tutto il mondo.

Il diabete, dichiarato dall’ONU nel 2007 pandemia in grado di minacciare lo sviluppo del pianeta, è una patologia cronica in forte crescita non solo nel nostro Paese, ma in tutto il mondo. Per il 2030 l’organizzazione mondiale della sanità stima una prevalenza della patologia fino al 7,7%, vale a dire oltre 552 milioni di diabetici.

In Italia sono oltre 4 milioni le persone con diabete e per esse, all’interno del percorso di prevenzione, assistenza e cura del nostro Paese, esistono ancora moltissime aree di bisogno inespresse (unmet needs).