Nerviano Medical Sciences, al via partnership per sviluppare nuovi anticorpi coniugati

Oxford BioTherapeutics (OBT), una societą che sviluppa innovativi anticorpi coniugati (Antibody Drug Conjugates, ADC) per la cura dei tumori e Nerviano Medical Sciences (NMS) annunciano la firma di un accordo di licenza che permetterą a OBT di utilizzare una nuova tecnologia Drug-Linker di NMS con l'obiettivo di ampliare il proprio portfolio di ADC, concepito per offrire una risposta ai numerosi unmet needs in oncologia.

Oxford BioTherapeutics (OBT), una società che sviluppa innovativi anticorpi coniugati (Antibody Drug Conjugates, ADC) per la cura dei tumori e Nerviano Medical Sciences (NMS) annunciano la firma di un accordo di licenza che permetterà a OBT di utilizzare una nuova tecnologia Drug-Linker di NMS con l’obiettivo di ampliare il proprio portfolio di ADC, concepito per offrire una risposta ai numerosi unmet needs in oncologia.

Gli ADCs sono composti da un Anticorpo ricombinante legato covalentemente grazie ad un linker sintetico ad un farmaco altamente citotossico.” L’obiettivo principale è quello di combinare la potenza farmacologica di piccoli farmaci citotossici (300 a 1000 Da) con anticorpi monoclonali (mAbs) ad alta specificità per antigeni associati al tumore.

In particolare, grazie a tale accordo OBT prende in licenza da NMS una tecnologia utile per sviluppare un nuovo ADC su un target esclusivo e potrà valutare lo sviluppo di ulteriori candidati ADC che dimostreranno un favorevole profilo di efficacia/tollerabilità e per i quali OBT potrà eventualmente esercitare opzioni di ulteriori licenze da NMS su possibili nuovi target esclusivi.

Secondo l’accordo, NMS riceverà da OBT compensi per l’accesso alla tecnologia, milestones legate ai successi delle varie fasi di sviluppo e royalties. NMS produrrà e garantirà la fornitura della tecnologia Drug-Linker.

L’attuale pipeline di ADC di OBT è stata generata utilizzando la piattaforma proprietaria “OGAP”, che comprende nuovi anticorpi e comprovate tecnologie Drug-Linker ottenute da società leader di settore. L’accordo con NMS permetterà a OBT di accedere ad un’innovativa tecnologia derivata da analoghi della duocarmicina di nuova generazione.

La tecnologia Drug-Linker di NMS è costituita da nuovi composti a struttura tienoindolica proprietaria intercalanti il DNA. Tali composti sono caratterizzati sia da una potente attività tumoricida che da proprietà fisico-chimiche particolarmente convenienti per la loro coniugazione con gli anticorpi terapeutici. Le competenze chiave dei ricercatori di NMS in questo campo includono attività di chimica medicinale, la definizione del “proof of concept” terapeutico e la profilazione dell’efficacia e della sicurezza degli ADC. Inoltre il Gruppo produce in GMP i Drug-Linkers dati in licenza.

Christian Rohlff, CEO di OBT, ha commentato: “Stiamo facendo progressi eccellenti riguardo al nostro obiettivo di diventare leader mondiali nello sviluppo degli ADC per la cura dei tumori. Siamo molto soddisfatti di avere siglato l’accordo con NMS che ci consente di accedere ad una tecnologia di nuova generazione nel campo degli ADC e desideriamo iniziare a lavorare con il team di NMS per sviluppare nuovi candidati farmaci concepiti per rispondere agli unmet needs in oncologia”.

Andrea Agazzi, Presidente di NMS Group, ha commentato: “Siamo lieti di avere siglato questo accordo di licenza con Oxford BioTherapeutics e riteniamo che la loro esperienza nello sviluppo degli anticorpi coniugati ci permetterà, insieme, di capitalizzare in pieno il potenziale della nuova generazione di tecnologie drug linker di NMS, sviluppando così nuovi trattamenti in grado di migliorare le vite dei pazienti affetti da tumore.”