Con un esborso di 1,4 miliardi dollari (circa 1 miliardo di euro). Il gruppo svizzero Nestle' ha acquistato dal gruppo canadese Valeant i diritti di commercializzazione di alcuni prodotti di dermatologia estetica
"Attraverso questa acquisizione, avremo risorse fondamentali per aumentare l'attivita' di Nestle' nel campo dei trattamenti dermatologici specializzati" ha detto il presidente di Nestle', Peter Brabeck-Letmathe.

I prodotti passati di manso sono i trattamenti estetici Perlane e Emervel e Dysport (tossina botulinica A). Galderma, società  del gruppo Nestlè, già commercializza questi prodotti al di fuori del Nord America.

Nestle si sta rafforzando nell’area della medicina estetica, un settore a rapida espansione e lo scorso febbraio ha acquisito le quote di Galderma in mano al gruppo francese l’Oreal. A breve, Galderma diventerà parte di una nuova divisione di Nestlè che prenderà il nome di Nestle Skin Health SA, che commercializzerà un’ampia gamma di prodotti: farmaci da prescrizione, Otc e prodotto di bellezza.

Il gruppo Nestlè è un po’ in sofferenza nell’era food e si sta dunque spostando su settori a maggiore tasso di crescita e di più alti margini.

La vendita di oggi sembra anche in linea con la strategia di Valeant di assicurarsi il controllo di Allergan che commercializza il Botox la tossina botulinica più venduta al mondo. Allergan ha respinto l’offerta e quindi per ora la situazione è ancora fluida.