La francese NicOx, che ha appena reso noti i dati del 2008, è alla ricerca di nuovi farmaci da sviluppare e, soprattutto, del partner per il lancio mondiale di naproxcinod, il nuovo candidato farmaco sviluppato per l'artrosi. Il 2008 non è andato bene, ma in fondo si sapeva, non avendo ancora l'azienda farmaci già in commercio e basandosi il suo fatturato su royalties e pagamenti di milestones.

L'azienda di Sophia Antipolis nel 2008 ha registrato perdite per 79,3 milioni di euro, in crescita rispetto ai 31,2 del 2007  mentre i ricavi dai 20,6 milioni di euro del 2007 sono scesi a soli 3,4 milioni. In borsa però ciò che conta di più sono le prospettive di sviluppo che per NicOx sembrano buone. L'azienda ha in cassa 172,8 milioni di euro, abbastanza per finanziare le attività fino alla fine del 2010 quando naproxcinod dovrebbe entrare in commercio. Naproxcinod è un derivato del naproxene con legato un gruppo NO che, sulla base dei dati disponibili,  rispetto al FANS di partenza ha una ridotta la gastrolesività e cardiotossicità. E' il primo farmaco della classe dei CINODs (COX-inhibiting nitric oxide-donators).
Il deposito all'Fda della New Drug Application di Naproxcinod è previsto per la metà del 2009 .

Lo sviluppo clinico del farmaco è stato completato con 3 studi di fase III in pazienti con artrosi  (studi 301, 302 e 303) in cui sono stati raggiunti gli end point di efficacia (scala WOMAC sul dolore e scale funzionali e valutazione del paziente).
In altri 3 studi, il farmaco ha evidenziato un favorevole profilo di tollerabilità cardiovascolare.
L'azienda ha già siglato gli accordi per la produzione del farmaco: con DSM per il principio attivo e con Capsugel per le capsule.

Per sfruttare al meglio il potenziale commerciale del farmaco, NiCox ha intrapreso contatti con numerose aziende farmaceutiche anche se, come ha confermato l'ad Michele Garufi, ha l'obiettivo  di conservare i diritti del farmaco almeno per alcuni paesi in cui intende venderlo attraverso una propria rete commerciale, che dovrà creare.
Oltre a Naproxcinod, NixcOx sta sviluppando altri CINOD anche attraverso la collaborazione con partner quali Pfizer e Merck and Co.