Buona la performance di Novartis nel secondo trimestre del 2010. L'azienda ha raggiunto un fatturato di 11,7 miliardi di dollari, in crescita dell'11% (+12% in valuta corrente) sull'anno precedente. I risultati sono stati ottenuti grazie a una rapida espansione dei prodotti di recente lancio e importanti approvazioni ottenute per nuovi farmaci.

Questi risultati sono stati guidati dal costante rinnovamento del portafoglio aziendale e dall'innovazione. Ne sono un esempio la raccomandazione unanime da parte dell'Advisory Committee della FDA per l'approvazione di FTY720 (fingolimod) come trattamento orale per la sclerosi multipla; negli Stati Uniti, approvato Tasigna, come trattamento di prima linea per la leucemia mieloide cronica;  al congresso ASCO, in evidenza la franchise Oncologia, con 170 abstract che mettono in luce nuove possibili indicazioni di terapie già in uso e nuove sostanze.
I prodotti del Gruppo di recente lancio contribuiscono per il 21% al fatturato (2,4 miliardi di dollari); 5,5 miliardi nel primo semestre.
I prodotti farmaceutici (7,7 miliardi di dollari, +8%), fanno progressi in tutti i Paesi e confermano una solida crescita in volumi. Vaccini e Diagnostici (0,6 miliardi di dollari, +135%) registrano un consistente incremento, compresi 0,2 miliardi dai diritti di vendita del vaccino pandemico A(H1N1). Sandoz (2 miliardi di dollari, +13%) cresce grazie al successo del lancio di nuovi prodotti e al contributo di Ebewe Pharma. Tutti i business di Consumer Health (1,5 miliardi di dollari, +7%) realizzano solide performance. Il risultato operativo cresce del 25%, a 3 miliardi di dollari.