Business

Novo Nordisk pagherą $725 mln per aggiudicarsi farmaco per sindromi cardio renali

Novo Nordisk ha annunciato di aver stipulato un accordo definitivo per l'acquisto la biotech francese Corvidia Therapeutics, con l'obiettivo di espandere la sua presenza nelle malattie cardiovascolari. 

Novo Nordisk ha annunciato di aver stipulato un accordo definitivo per l'acquisto la biotech francese Corvidia Therapeutics, con l’obiettivo di espandere la sua presenza nelle malattie cardiovascolari.

L'accordo prevede che Novo Nordisk paghi 725 milioni di dollari in contanti in anticipo per l'acquisizione di tutte le azioni in circolazione di Corvidia. Ma i pagamenti totali a Corvidia potrebbero raggiungere i 2,1 miliardi di dollari al raggiungimento di una serie di milestones regolatorie e di vendita.

Il principale programma di ricerca della francese Corvidia Therapeutics riguarda un anticorpo anti-IL-6, che prende il nome di ziltikevimab, sviluppato per il trattamento di patologie cardiache legate a malattie renali. Ziltikevimab, qattualmente in fase 2b, dovrebbe servire per ridurre il rischio di problemi cardiaci in pazienti con malattie renali croniche che presentano anche aterosclerosi, accumulo di grassi, colesterolo e altre sostanze nelle pareti delle arterie. Con l’esperienza accumulata avendo condotto sei grandi studi su end point cardiovascolari per i propri farmaci antidiabetici, Victoza e Ozempic, nel 2021 Novo Nordisk in tende portare il suo nuovo anticorpo in fase 3.

L'accordo è il più grande che Mads Krogsgaard Thomsen, nei suoi 20 anni come responsabile scientifico della Novo Nordisk, abbia mai siglato. "Novo Nordisk non è stata storicamente una società di M&A perché pensiamo di avere gli ingegneri più capaci per la scoperta di farmaci e proteine” ha detto a Fierce Biotech.

Ma l'azienda ha lavorato per andare oltre il suo pane quotidiano di farmaci per il diabete e l'obesità, stringendo patti di R&S con partner accademici e industriali e aggiudicandosi un'opzione di buyout da 430 milioni di euro (485 milioni di dollari) per il player cardiovascolare olandese Staten Biotechnology.

L'accordo arriva due anni e mezzo dopo la mancata acquisizione di Ablynx da parte di Novo e della sua piattaforma di anticorpi a base anticorpi derivati da quelli dei lama, che era stata poi superata da Sanofi che si era aggiudicata l’affare.

"Corvidia hanno già fatto diversi studi clinici e ci è piaciuto molto quello che abbiamo visto, quindi è per questo che il prezzo è quello che è", ha aggiunto Mads Krogsgaard Thomsen. "E probabilmente non eravamo l'unica azienda interessata".

L’altro farmaco della pipeline di Corvidia Therapeutics è COR-003, una terapia sperimentale progettata per eliminare i trigliceridi dal flusso sanguigno. Agisce in due modi: come il gene codificante della proteina chiamato apolipoproteina C2 (ApoC2) per migliorare la capacità dell'enzima LPL di eliminare i trigliceridi dal sangue, e funziona contro il gene codificante della proteina apolipoproteina C3 (ApoC3) per consentire l'eliminazione dei trigliceridi. COR-003 è in test preclinici.


SEZIONE DOWNLOAD