Il portavoce di Novo Nordisk, Mike Rulis, ha reso noto che l'azienda riprenderà a rifornire il mercato greco delle proprie insuline più moderne in quanto le autorità regolatorie del Paese  hanno emanato una nuova politica sul prezzo dei farmaci, con effetto immediato.
L'azienda ha deciso di accettare i nuovi prezzi, definiti temporanei, che sono più elevati di quelli decisi nel mese di maggio ma che rimangono inferiori del 7-8% alla media dei tre prezzi più bassi dell'UE.

E invece proprio sulla media dei tre prezzi bassi praticati nell'Unione Europea che entro il primo settembre, le autorità greche dovrebbero basare il prezzo dei medicinali.
Il mese scorso, dopo la riduzione del 25% del prezzo dei medicinali stabilita dalle autorità come conseguenza della grave crisi economica che ha colpito la Grecia, Novo Nordisk aveva deciso che non avrebbe più venduto in Grecia le proprie insuline somministrate in penna e le nuove insuline.