Sanofi-aventis ha reso noto di aver ottenuto i diritti mondiali  per lo sviluppo e la commercializzazione di un nuovo antidiabetico noto con la sigla MBX-2982 e già in fase II messo a punto dalla società farmaceutica  californiana Metabolex. Sanofi-aventis pagherà a Metabolex una somma non precisata e, se il farmaco completerà lo sviluppo, l'accordo potrebbe valere fino a un massimo di 375 milioni di dollari.

Il farmaco è un agonista orale del recettore GPR119 ( G-Protein-coupled Receptor 119), un farmaco potenzialmente in grado di diventare una terapia per il diabete e disturbi dell'alimentazione.
I recettori GPR119 appartengono a una grande famiglia di recettori presenti sulla membrana cellulare, capaci di trasmettere il segnale all'interno della cellula, attivandola. Sono espressi prevalentemente a livello del pancreas (cellule beta, secernenti insulina), del fegato e lungo il tratto gastrointestinale, in particolare nel duodeno e nel digiuno.

Pochi giorni fa, sanofi ha reso noto che l'azienda sta rispettando i piani di raddoppiare, tra il 2008 e il 2013, il proprio fatturato nel settore diabetologico.