Otsuka rileva Avanir e si espande in neurologia

Business
Otsuka Pharmaceutical ha rilevato la californiana Avanir Pharmaceuticals nell'ambito di un accordo che valuta la società americana 3,5 miliardi di dollari. Otsuka pagherà 17 dollari per azione in cash e l'operazione è già stata approvata dai consigli di amministrazione di entrambe le società.

Otsuka proseguirà con lo sviluppo e la distribuzione dei farmaci di Avanir negli Stati Uniti, in particolare quelli per il trattamento dei disordini del sistema nervoso centrale. La chiusura dell'accordo, in base al quale Avanir diventerà una divisione indipendente delle attività americana della controparte giapponese, è attesa nella prima metà del 2015.

L'acquisizione darà a Otsuka l'accesso a Nuedexta, il primo e unico trattamento al mondo per il trattamento dei fenomeni pseudobulbari.

Nuedexta è la combinazione di due farmaci: la chinidina, un antiaritmico, e il destrometorfano, un farmaco antitosse. Si pensa che il destrametorfano agisca su specifici recettori del cervello per ridurre gli episodi di riso e pianto incontrollato mentre la chinidina impedisca che il destrametorfano venga degradato troppo rapidamente.

I sintomi pseudobulbari si manifestano in diverse condizioni neurologiche e sono caratterizzati da involontari, improvvisi e frequenti episodi di riso o pianto. Queste manifestazioni sono in genere sproporzionate e non legate allo stato emotivo del paziente.

I disordini pseudobulbari sono una condizione neurologica debilitante che si riscontra comunemente in pazienti con malattie neurologiche o lesioni. Questi pazienti frequentemente vivono situazioni imbarazzanti a causa delle loro incontrollate manifestazioni emotive che portano al deterioramento delle loro relazioni interpersonali e all’isolamento sociale.

Le vendite di Nuedexta nei 12 mesi da luglio 2013 a giugno 2014 hanno fruttato 94 milioni di dollari, con un aumento del 50% sull'anno prima.

SEZIONE DOWNLOAD