La società farmaceutica belga UCB ha firmato un accordo con la biotech finlandese Biotie Therapies per acquisire i diritti mondiali di tozadenant, un antagonista selettivo del recettore A2a dell’adenosina in studio per la terapia della malattia Parkinson.

In base all’accordo, Biotie riceverà da UCB un pagamento immediato pari a 20 milioni di dollari. Biotie avrà la responsabilità di condurre gli studi di fase III sul farmaco in cambio di pagamenti supplementari da parte di UCB al raggiungimento di determinate milestone di sviluppo, regolatorie e di commercializzazione. UCB sarà responsabile della produzione e commercializzazione del medicinale.

Tozadenant è attualmente nella fase IIb del suo sviluppo clinico. Il trial, della durata di 12 settimane, ha arruolato 420 pazienti, che non avevano risposto alla terapia con levodopa.
L’obiettivo principale dello studio era determinare l’efficacia del farmaco nel ridurre il numero medio di ore al giorno con cattiva funzionalità motoria “off state”. I primi risultati saranno presentati al prossimo incontro medico scientifico sulla malattia.

Attualmente è in corso la pianificazione dell’arruolamento dei pazienti per il programma di sviluppo di fase III e l’arruolamento dovrebbe iniziare nel 2015.
Tozadenant è un antagonista selettivo del recettore A2a dell’adenosina. Il farmaco è in grado di entrare nel cervello dove modula le regioni associate alle funzioni motoria e non motoria. Biotie ha ottenuto i diritti di sviluppo e commercializzazione del medicinale da Roche nel 2007.