Pfizer ha reso noto di aver concluso un accordo legale con il Governo degli Stati Uniti per la composizione della causa relativa alle pratiche di marketing messe in atto per la promozione di Bextra (valdecoxib) e altri prodotti tra cui farmaci per la terapia della neuropatia e antibiotici. L'azienda farmaceutica americana dovrà pagare 2,3 miliardi di dollari di multa.
Valdecoxib, il principio attivo di Bextra, è un farmaco antiinfiammatorio appartenente alla classe dei Coxib, ritirato dal commercio nel 2005 a pochi mesi di distanza dal suo lancio commerciale dopo aver riscontrato una serie di effetti collaterali a livello epidermico

Sostanzialmente, l'azienda era stata accusata dal Governo Usa di aver attuato una promozione del farmaco per indicazioni off-label, cioè non approvate, e per dosaggi non consentiti in scheda tecnica, una pratica severamente sanzionata dalla legislazione americana. Sebbene qualora sussistano giustificati motivi i medici americani possano prescrivere i farmaci anche per indicazioni non approvate, alle aziende farmaceutiche è fatto severo divieto di promuoverli per indicazioni  non ufficialmente consentite.