Pfizer ha stipulato un accordo con GlaxoSmithKline (Gsk) per esplorare l'efficacia anti-cancro e la sicurezza del trametinib di Gsk ( GSK1120212 ) in combinazione con palbociclib di Pfizer ( PD - 0332991 ) in uno studio di fase I / II (Studio 200344) nei pazienti con melanoma metastatico avanzato.

Lo studio 200344 è uno studio dose –escalation in aperto progettato per determinare il regime di combinazione consigliata (RCR) per trametinib più palbociclib in pazienti affetti da melanoma. Lo studio valuterà anche l' effetto della combinazione sui biomarcatori tumorali , la sicurezza e l'attività anti- cancro in pazienti con melanoma wild type BRAFV600, compresi quelli con mutazioni ANR.

Le due aziende collaboreranno per lo studio, che Gsk condurrà. I termini finanziari dell'accordo non sono stati resi noti.

Trametinib , un inibitore reversibile della MEK1 e MEK2 , è approvato dalla US Food and Drug Administration ( Fda) sotto il nome Mekinist  per il trattamento di pazienti adulti con melanoma metastatico o unresectable e che esprimono la mutazione genetica  BRAF V600E o V600K come rilevata da un test FDA approvato . Le mutazioni in BRAF promuovono la proliferazione e la crescita delle cellule del melanoma soprattutto attraverso l’attivazione di MEK. Trametinib non è indicato per il trattamento di pazienti che hanno ricevuto prima una terapia con inibitori di BRAF.

Palbociclib è un inibitore orale e selettivo delle chinasi clinina dipendenti ( CDK ), 4 e 6. Tale inibitore ha ricevuto dalla Food and Drug Administration (Fda), lo scorso aprile, la designazione di terapia ‘breakthrough’ come potenziale trattamento del tumore al seno. Palbociclib non è ancora approvato in nessun Paese.

La speranza è che combinando farmaci antitumorali differenti si ottenga un effetto antitumorale anche su neoplasie che finora si sono dimostrate resistenti al trattamento.