Prestigioso e potenzialmente fonte di nuovi ricavi, il riconoscimento dell'Fda per l'impianto Pierrel di Capua, giudicato "idoneo" alla  produzione in asepsi di iniettabili in tubofiale destinati al mercato statunitense.
Canio Mazzaro, Presidente di Pierrel ha così commentato: "Si conclude con successo un impegnativo processo iniziato nel 2006 subito dopo l'IPO e che ha visto la Società investire circa Euro 30 milioni oltre ad un rilevante impegno di risorse umane e professionali"
Luigi Visani, ad di Pierrel ha aggiunto: "Comunichiamo oggi, con orgoglio, questo importantissimo risultato, dopo anni di duro lavoro. La nostra Divisione Manufacturing adesso è in grado di affrontare la penetrazione del mercato statunitense, che per il solo segmento degli anestetici dentali, vale oltre USD 300 milioni l'anno attualmente serviti da un solo produttore. Il nostro processo, basato sull'asepsi, è in grado produrre farmaci con specifiche di stabilità e qualità più elevate, rispetto a quelli prodotti con sterilizzazione terminale".