Approvato dal Cda il bilancio 2009 di Pierrel che si è chiuso con ricavi per 44,4 milioni di euro, in diminuzione del 4% rispetto ai 46,3 milioni di euro conseguiti nell'esercizio 2008. Tale flessione è riconducibile principalmente ai minori ricavi registrati dalla Divisione di "Contract Manufacturing" (CMO), riconducibile al fermo parziale dell'impianto produttivo di Capua, attuato per consentire il completamento delle attività necessarie all'ottenimento dell'approvazione da parte dell'Fda.
Al 31 dicembre 2009, il Gruppo Pierrel ha registrato un risultato netto negativo per 12,8 milioni di euro, in diminuzione rispetto al 31 dicembre 2008 quando era negativo per 10,1 milioni di euro.

Lo scorso 2 marzo, Pierrel ha ottenuto la registrazione da parte dell'Fda. della propria specialità farmaceutica "Articaina Pierrel" , un anestetico dentale. Tale autorizzazione consentirà al gruppo di aumentare i volumi produttivi della divisione manufacturing e ottenere royalties dal licensing-out del farmaco ai distributori per il mercato americano.

Lo scorso 8 marzo 2010, Pierrel ha siglato con la libanese ARWAN un accordo del valore di circa 3 milioni di euro e della durata di cinque anni per la produzione di Articaina Pierrel, Mepivicaina e Lidocaina per l'area del Medio Oriente e Nord Africa.

Per il 2010 il Gruppo Pierrel prevede una crescita di fatturato del 35% rispetto all'esercizio 2009 mentre nei piani aziendali il fatturato nel 2012 dovrebbe superare i 100 milioni di euro grazie allo sviluppo delle tre linee di business, Research, Manufacturing e Pharma.