Il Consiglio di Amministrazione di Recordati S.p.A. ha approvato i risultati consolidati dell’anno 2010 che vedono ricavi consolidati pari a € 728,1 (-2,6%). Le vendite farmaceutiche ammontano a € 702,3 milioni, in diminuzione del 2,5%. La scadenza del brevetto di prodotto a protezione del principio attivo lercanidipina nei principali paesi europei nel mese di gennaio 2010 ha comportato una riduzione delle vendite del farmaco del 30,8%, quasi integralmente compensata dal buon andamento delle vendite degli altri farmaci e dai proventi per l’attività di licenza dei nostri prodotti a livello internazionale. Le vendite della chimica farmaceutica, pari a € 25,9 milioni, sono in contrazione del 3,8%.

L’utile operativo è pari a € 154,8 milioni, in contrazione del 4,6% rispetto all’anno precedente.
L’utile netto, pari a € 108,6 milioni (-1,8%), ha beneficiato della minore incidenza degli oneri finanziari.

Il 2010 è stato un anno importante per lo sviluppo futuro del Gruppo. A fine gennaio la Commissione Europea per i prodotti medicinali ha rilasciato l’autorizzazione all’immissione in commercio delle specialità farmaceutiche Urorec e Silodyx (silodosina), per il trattamento dei sintomi dell’iperplasia prostatica benigna e, nel mese di giugno, anche la Federazione Russa ha autorizzato la commercializzazione di prodotti a base di silodosina.

È stata ottenuta l’approvazione, da parte dell’Fda della domanda di autorizzazione all’immissione in commercio, presentata da Orphan Europe, per l’utilizzo di Carbaglu (acido carglumico) nel trattamento dell’iperammonemia acuta dovuta al deficit dell’enzima epatico N-acetilglutammato sintasi (deficit di NAGS) e nella terapia di mantenimento dell’iperammonemia cronica dovuta al deficit di NAGS. Dal mese di novembre 2010 il prodotto è disponibile nel mercato.

Si è anche conclusa positivamente la Procedura Decentrata per l’approvazione di pitavastatina (Livazo, Alipza e altri marchi) in Europa.