Riccardo Palmisano nuovo ad di MolMed. Bordignon rimane presidente

Il Consiglio di Amministrazione di MolMed S.p.A. ha nominato Riccardo Palmisano nuovo Amministratore Delegato della società. Il Professor Claudio Bordignon mantiene la carica di Presidente.
Laureato in medicina e chirurgia, 55 anni, Palmisano porta in MoMed più di 25 anni di esperienza nell'industria farmaceutica. In precedenza, Palmisano è stato ad e presidente di Genzyme e prima ancora vice-president commercial retail in Glaxo SmithKline.

Il Consiglio di Amministrazione di MolMed S.p.A. ha nominato Riccardo Palmisano nuovo Amministratore Delegato della società. Il Professor Claudio Bordignon mantiene la carica di Presidente.

Il Professor Claudio Bordignon ha così commentato: “Sono orgoglioso degli sforzi e della dedizione che hanno portato MolMed ad essere oggi protagonista sulla scena internazionale nel promettente campo della terapia genica e cellulare e a collocarsi all’avanguardia nell’ambito dell’immuno gene therapy dei tumori. Ciò ha inoltre portato la Società a rappresentare un partner ideale per il biotech e il pharma nel campo della trasduzione delle cellule staminali ematopoietiche. Questi traguardi rappresentano la misura del valore più profondo della nostra società. Negli ultimi anni la ricerca ha disegnato nuovi scenari per la cura del cancro e MolMed si è preparata ad affrontare da protagonista le sfide che ne conseguiranno, anche grazie alla recente autorizzazione concessa per la produzione di terapie geniche ex vivo destinate al mercato. Questo apre nuove prospettive di crescita per la Società, per le quali sono necessarie nuove competenze affinché il valore di MolMed possa trovare piena espressione. Sono lieto che Riccardo abbia accettato di guidare la Società in questa nuova fase.”

"Sono onorato ed orgoglioso della responsabilità che sono stato chiamato a ricoprire" ha dichiarato Riccardo Palmisano "MolMed, il suo Presidente e tutte le persone che ci lavorano rappresentano un'eccellenza universalmente riconosciuta nell'ambito della terapia genica e cellulare. Oggi che la Società è chiamata alla sfida di portare al letto del Paziente e sul mercato i frutti della propria ricerca e sviluppo, garantisco di mettere tutto il mio impegno, la mia competenza e la mia esperienza al servizio di questa nuova, entusiasmante fase della vita di MolMed".

Laureato in medicina e chirurgia, 55 anni, Palmisano porta in MoMed più di 25 anni di esperienza nell’industria farmaceutica. In precedenza, Palmisano è stato ad e presidente di Genzyme e prima ancora vice-president commercial retail in Glaxo SmithKline, gestendo la riorganizzazione delle vendite, del marketing e del canale distributivo, oltre al rilancio delle attività commerciali della società.

Nel corso della sua carriera ha operato in diverse società italiane, quali Farmitalia Carlo Erba e Menarini, nelle quali ha gestito differenti e importanti aree terapeutiche, ricoprendo posizioni di crescente responsabilità.

MolMed ha chiuso i primi nove mesi del 2015 con ricavi per 10,32 milioni di euro, il 26,7% in più rispetto agli 8,15 milioni realizzati nello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato operativo è stato negativo per 16,24 milioni di euro, rispetto al rosso di 10,24 milioni dei primi nove mesi del 2014, in conseguenza all’acquisizione del progetto CAR-CD44v6 e ai costi per il proseguimento dello sviluppo industriale di uno dei prodotti in pipeline.