Altro passo in avanti di Roche verso la via della medicina personalizzata. La multinazionale di Basilea ha offerto 5,7 miliardi di dollari per acquisire la biotech americana Illumina specializzata nel sequenziamento genico, cioè in quelle tecnologie che servono per individuare e ordinare tutti i nucleotidi che costituiscono il nostro patrimonio genetico così come sono posizionati nel genoma.

Con sede a San Diego, in California, Illumina è stata fondata nel 1998. Ha 2100 dipendenti e nel 2010 ha generato un fatturato di 902,7 milioni di dollari. La società è il leader mondiale nelle apparecchiature per il sequenziamento genico. Si tratta di tecniche che possono avere un enorme impatto nella cura di svariate patologie perché consentono di predire la risposta dei pazienti alle terapie, sia durante la normale pratica clinica sia nel corso degli studi clinici.

L’acquisizione del gruppo di San Diego mira a rafforzare la posizione di Roche sui mercati delle scienze della vita e dei prodotti per la diagnosi. Roche si propone di combinare la sua unità Applied Science e Illumina e di trasferire la sede della nuova unità a San Diego. Prevede anche di mantenere le sue attività operative a Penzberg (D), attuale sede di Roche Applied Science.

Roche è già la prima azienda al mondo nel settore oncologico ma ha anche  una fortissima divisione diagnostica che adesso verrebbe ulteriormente potenziata.
L’offerta, pari a 44,5 dollari per azione corrisponde un premium price del 18% rispetto alla chiusura di ieri ($37.68) alla borsa Nasdaq. Si tratta di un’offerta ostile, non concordata con il management della società, che dovrà quindi avere il beneplacito degli azionisti per poter essere finalizzata.

Il gruppo svizzero indica in una nota di aver tentato più volte di intavolare delle trattative ma che il fornitore di strumenti per la ricerca sul genoma non ha voluto iniziare delle discussioni. Roche ha deciso di conseguenza di rivolgersi direttamente agli azionisti di Illumina.
Il 44% del capital di Illimuna è in mano a cinque società di investimento: Capital Research Global Investors, Baillie Gifford & Co, Sands Capital Management, Morgan Stanley Investment Management e Jennison Associates.

Il sequenziamento consiste nell'individuare e ordinare tutti i nucleotidi che costituiscono il nostro patrimonio genetico così come sono posizionati nel genoma.
I nucleotidi sono quattro e sono le molecole di base con le quali è costruito il DNA, sono indicati anche con il termine di basi e sono l'adenina (A), la timina (T), la guanosina (G), la citosina (C). Il termine mappare si riferisce invece all'individuazione della localizzazione fisica di un gene su un cromosoma.
Sequenziare vuol dire quindi "leggere" l'ordine in cui sono disposte lungo il DNA le basi, cioè le lettere del codice genetico. Il sequenziamento costituisce una tappa fondamentale per la comprensione del ruolo delle varie parti del genoma umano, è un trampolino di partenza per decodificare il nostro patrimonio genetico.