Sanofi-Aventis, ha siglato un accordo con la società biotech indiana  Glenmark Pharma per lo sviluppo e la commercializzazione di un farmaco ad azione antagonista dei recettori vanilloidi TRPV3.

Il farmaco potrebbe trovare indicazione nel dolore osteoarticolare e neuropatico, così come nell'incontinenza urinaria.
Il prodotto, noto con la sigla GRC 15300, dovrebbe entrare in fase I entro la fine dell'anno e sarebbe il primo farmaco di questa classe. Per siglare l'accordo, del valore massimo di 325 milioni di dollari, sanofi ha sborsato 20 milioni di dollari.

I recettori vanilloidi sono canali ionici non selettivi, molto simili ai canali del potassio, che si comportano come modulatori del sofisticato sistema di trasduzione del dolore.
Il sistema vanilloide fa parte di un pathway molto complesso e comprende di versi tipi di recettori TRP (transient receptor potential channel), distribuiti nei diversi settori del corpo umano, con ruoli ben precisi.