La multinazionale francese Sanofi-Aventis intende proseguire ad investire nel sito produttivo di Scoppito (L'Aquila), uno dei poli di italiani riferimento del gruppo farmaceutico transalpino.  E' questa, in sintesi, la importante dichiarazione di intenti di Christopher Viehbacher, direttore generale e amministratore delegato a livello mondiale di Sanofi-Aventis che nei giorni scorsi ha visitato la filiale italiana.

Da quando il sisma ha colpito l'Abruzzo, è stato molto forte l'impegno dell'azienda francese a favore dei dipendenti e delle popolazioni colpite.  Il gruppo ha investito circa 14 milioni di euro per assicurare a tutti i collaboratori non solo il lavoro ma anche le 112 abitazioni del Complesso Residenziale Temporaneo costruito in poco più di quattro mesi.
E' stata  confermata anche l
a prossima apertura a Scoppito del Technology Center di galenica, fondamentale per la realizzazione di produzioni in scala pilota e per lo sviluppo e ottimizzazione di forme solide orali. Il manager ha voluto anche sottolineare come l'impegno del Gruppo non verrà meno in futuro, perchè Sanofi-Aventis crede nell'Italia ed in particolare nelle potenzialità dello stabilimento di Scoppito e nell'eccellenza tecnologica che lo caratterizza.