Sanofi annuncia la costituzione della Business Unit Sanofi Off Patent, creata per la gestione del portfolio dei farmaci che comprendono farmaci originator ma a brevetto scaduto a marchio Sanofi e gli equivalenti della Divisione Zentiva, lanciata in Italia nel 2011.

La nuova Business Unit Sanofi Off Patent – farmaci brand e generici – si presenta al mercato con un fatturato consolidato di 455 milioni con una quota di mercato pari al 8,4% a valore  (Fonte: IMS, settembre 2013).

I farmaci off patent sono i prodotti che hanno perso la copertura brevettuale e comprendono sia i farmaci equivalenti – prodotti caratterizzati dalla stessa composizione quali-quantitativa di sostanze attive e la stessa forma farmaceutica della specialità di riferimento – sia le specialità di riferimento, da cui sono stati creati i generici alla scadenza del brevetto.

Arturo Zanni, Amministratore Delegato Sanofi, ha sottolineato: ”Sanofi ha come obiettivo primario di offrire una salute migliore e soddisfare le aspettative dei pazienti di farmaci efficaci e di alta qualità, avendo come modello la sostenibilità del sistema sanitario. Da queste premesse deriva il nuovo approccio che Sanofi sta implementando sul mercato italiano attraverso la Divisione Off Patent. Qualità dei prodotti e sicurezza della fornitura sono, da sempre, paradigmi fondamentali per Sanofi e si riflettono nella modernità e tecnologia degli impianti produttivi, che ci pongono al primo posto per presenza ed investimenti industriali nel Paese.”

La nuova Business Unit Sanofi Off Patent comprende farmaci Brand Leader che vanno dall’area cardiovascolare al sistema nervoso centrale, dalla medicina interna alla terapia del dolore, e gli equivalenti Zentiva, soggetti agli stessi rigorosi standard qualitativi dei farmaci originali, in grado di soddisfare i medesimi requisiti di efficacia e sicurezza e che rappresentano un’alternativa accessibile e di qualità per i pazienti e i sistemi sanitari. Sono cinque gli insediamenti industriali Sanofi in Italia destinati alla produzione di farmaci in tutto il mondo. Quattro di essi producono sia gli originator Sanofi sia gli “uguali” a marchio Zentiva: Origgio (Varese), Garessio (CN), Scoppito (L’Aquila) e Anagni (Frosinone).

“L’obiettivo della nuova Divisione – ha aggiunto Marco Grespigna, Direttore della Business Unit Off Patent e Direttore di Zentiva Italia – è offrire a tutti i protagonisti della cosiddetta filiera del farmaco – farmacisti, medici specialisti e di medicina generale e pazienti – una gamma di soluzioni terapeutiche e prodotti in grado di rispondere alle esigenze specifiche, sia in termini di efficacia terapeutica sia di sostenibilità economica. Fondamentale è anche la garanzia di un eccellente standard qualitativo per tutti i prodotti brand ed equivalenti, basato su buone pratiche produttive, consolidate a livello internazionale, tese al all’innovazione, all’integrazione dei processi produttivi e alla sicurezza dei principi attivi patrimonio da sempre del sistema produttivo di Sanofi. È consultabile un position paper sui siti www.sanofi.it e www.zentiva.it che illustra a tutti i nostri principali stakeholder l’approccio innovativo che Sanofi sta attuando nell’ambito Off Patent”.

La nuova sinergia organizzativa è finalizzata ad una crescita ulteriore di Sanofi nel mercato dei farmaci a brevetto scaduto per l’anno in corso, con un forte incremento nell’area dei farmaci equivalenti con Zentiva – già prima per crescita nel 2013.