Business

Sanofi lancia Opa ostile per conquistare Genzyme

Sanofi ha deciso di passare alle maniere forti. Dopo aver tentato inutilmente per alcune settimane di trovare un accordo con il consiglio di amministrazione di Genzyme, la multinazionale francese ha deciso di lanciare una Offerta di Pubblico Acquisto ostile (Opa). In sostanza, bypassando il management, l'azienda adesso si rivolge direttamente agli azionisti di Genzyme cui ha fatto la stessa offerta fatta al consiglio di amministrazione, cioè 69 dollari per azione, pari a 18,5 miliardi di dollari per l'intera Genzyme. Questa offerta, tutta in cash (cioè senza concambi di azioni), ha come scadenza il 10 dicembre.

Sanofi ha reso noto di essersi incontrata con gli azionisti di Genzyme che insieme detengono oltre il 50% delle azioni della biotech americana e che, a detta della stessa sanofi, sono frustrati dall'immobilismo di Genzyme.

Perché sono preoccupati gli azionisti? Qualora sanofi ritirasse l'offerta, il prezzo di borsa di Genzyme, che nelle ultime settimane è molto cresciuto e che adesso vale poco più di 70 dollari per azione (leggermente di più di quanto offre sanofi, segno che il mercato scommette su un ulteriore rilancio dell'azienda francese), potrebbe rapidamente ritornare ai livelli pre-offerta, quando l'azienda biotech di Boston veniva scambiata a circa 50 dollari.

Inoltre, Sanofi critica quella che giudica una reticenza dei manager di Genzyme nel fornire maggiori informazioni su come si intende risolvere in via definitiva i problemi produttivi che da oltre due anni hanno inficiato la produzione e le vendite di Cerezyme e Fabrazyme e per i quali l'azienda ha ricevuto dall'Fda anche una multa da 175 milioni di dollari.

Le Opa possono essere di due tipi: consensuale e ostile. La prima si verifica quando il consiglio di amministrazione della società oggetto di scalata si pronuncia favorevole all'offerta stessa. La seconda, invece, quando il consiglio di amministrazione della società oggetto della scalata si pronuncia contrario all'offerta stessa.

SEZIONE DOWNLOAD