La multinazionale franco tedesca sanofi Aventis ha comunicato di aver concluso l'acquisizione di BiPar Sciences, una società californiana specializzata nello sviluppo di farmaci oncologici che hanno come obiettivo la modulazione della riparazione del DNA.
Il valore finale dell'acquisizione sarà in funzione dell'esito dello sviluppo del farmaco più importante della società, noto per ora con la sigla BSI-201, e potrà arrivare a un massimo di 500 milioni di dollari.

BSI-201 è un inibitore della PARP (poli ADP-ribosilazione) che ha come target i processi molecolari deputati alla crescita e alla proliferazione delle cellule tumorali. Questi farmaci agiscono principalmente impedendo alle cellule tumorali di riparare il proprio DNA determinandone così in ultima analisi la morte. Il farmaco è attualmente in fase II per la cura del tumore alla mammella e delle ovaie.