Servier si riorganizza e taglia 610 informatori in Francia

La società farmaceutica francese Servier ha reso noto di aver pianificato una drastica riorganizzazione della filiale francese che comporterà l'eliminazione di 610 informatori medico scientifici, su un totale di 690 occupati in questa attività. La spiegazione è legata alla pressione competitiva e a un ambiente regolatorio più difficile.

La società farmaceutica francese Servier ha reso noto di aver pianificato una drastica riorganizzazione della filiale francese che comporterà l’eliminazione di 610 informatori medico scientifici, su un totale di 690 occupati in questa attività.

La spiegazione è legata alla pressione competitiva  e a un ambiente regolatorio più difficile.

La riorganizzazione sarà operative a partire dalla seconda metà del 2016.

L’azienda ha reso noto di essere stata penalizzata dalla perdita di copertura brevettuale e dalla difficoltà nel registrare i nuovi farmaci.

A livello mondiale, Servier occupa circa 21mila persone, di cui 5mila in Francia, e ha un fatturato annuo di circa 4 miliardi di dollari.

In Francia, a causa della crescente penetrazione dei farmaci generici, negli ultimi 5 anni la vendite si sono ridotte della metà. Per Servier il mercato francese è oramai diventato il terzo per importanza, dopo la ex unione Sovietica e la Cina.