La società giapponese Sosei ha firmato un accordo da 400 milioni di dollari per acquisire Heptares Therapeutics e avere i diritti di una serie di farmaci sperimentali diretti contro i recettori accoppiati a proteine G e della piattaforma StaR per l’identificazione di nuove molecole.

In base all’accordo, Sosei acquisirà tutto il capitale azionario di Heptares per 180 milioni di dollari in contanti con la possibilità di versare altre somme di denaro fino a 220 milioni di dollari in base alla progressione dello sviluppo dei farmaci candidati.

Heptares è una società del Regno Unito che sviluppa molecole che hanno come target i recettori accoppiati a proteine G, una superfamiglia di recettori implicati in diverse patologie, tra cui l’Alzheimer, ADHD, diabete, schizofrenia, emicrania e altre malattie.

Heptares diventerà interamente di proprietà di Sosei e continuerà le proprie attività di ricerca e sviluppo nel Regno Unito.
Sosei ha affermato di voler esplorare nuove opportunità strategiche di sviluppo dell’azienda avvalendosi anche delle royalty che riceve da Novartis sulle vendite di glicopirronio e indacaterolo/glicopirronio per la terapia della Bpco. Tre quarti dei ricavi della società in Europa sono rappresentati dai pagamenti da parte di Novartis. Oltre a quest’ultima, la società giapponese ha firmato accordi di collaborazione con AstraZeneca, Merck e Takeda.