Spesa mondiale per i farmaci, nel 2020 raggiungerà 1,4 trilioni di dollari

La spesa globale per i farmaci raggiungerà 1,4 trilioni di dollari entro 2020, a causa dell'aumento dell'accesso alle cure nei mercati emergenti e del costo elevato dei nuovi farmaci antitumorali e per la cura di altre patologie, secondo le stime di IMS Health.

La spesa globale per i farmaci raggiungerà 1,4 trilioni di dollari entro 2020, a causa dell’aumento dell’accesso alle cure nei mercati emergenti e del costo elevato dei nuovi farmaci antitumorali e per la cura di altre patologie, secondo le stime di IMS Health.

Secondo il report "Global Medicines Use in 2020" dell’IMS Institute for Healthcare Informatics, partendo da una spesa di circa 1,07 trilioni di dollari registrata nel 2015, il tasso di crescita annuale sarà del 4-7% per i prossimi cinque anni.

Secondo gli esperti, 225 nuovi farmaci raggiungeranno il mercato nei prossimi cinque anni, di questi, circa un terzo riguarderà farmaci oncologici o per malattie rare e trattamenti per malattie autoimmuni e cardiache.

I costi elevati di questi farmaci saranno parzialmente compensati dalle scadenze brevettuali di altri medicinali che permetteranno di ridurre la spesa per i farmaci brand di 178 miliardi di dollari, inclusi 41 miliardi derivati dalla scadenza di brevetto di alcuni farmaci biologici e dal maggior utilizzo dei biosimilari.

Anche l’espansione dei sistemi sanitari nei mercati emergenti, con un aumento significativo dell’accesso ai farmaci generici a basso costo, guiderà la spesa nel 2020.

Secondo IMS Health, entro il 2020 verranno dispensate 4,5 trilioni di dosi di medicinali, con un aumento del 24% rispetto al 2015 e con un costo medio di soli 30 centesimi a dose. Più della metà della popolazione mondiale consumerà almeno un farmaco per persona al giorno, rispetto a un terzo della popolazione mondiale registrato nel 2005, e la crescita sarà guidata dall’India, dalla Cina, dal Brasile e dall’Indonesia.

“Oggi otteniamo molto più valore per ogni dollaro o altra moneta che spendiamo…Perché possiamo ottenere un valore derivato da decenni di innovazione. E la maggior parte di questo valore è a buon mercato perché i farmaci generici sono ampiamente disponibili”, spiega Michael Kleinrock, direttore della ricerca di IMS Institute.

I Paesi più sviluppati saranno responsabili di circa il 63% della spesa globale, a causa dei prezzi più elevati dei farmaci e dell’accesso alle cure più recenti ad alto costo.

Le nove nazioni che IMS Health definisce come mercati farmaceutici sviluppati spenderanno circa 880 miliardi di dollari nel 2020, per un aumento di 300 miliardi nei prossimi 5 anni.

Entro il 2020, IMS Health prevede che 36 milioni di persone saranno trattate con nuovi farmaci per l’epatite C che garantiranno una cura per la malattia epatica grave.

La Cina, il più ampio mercato emergente, spenderà circa 165 miliardi di dollari nel 2020 nonostante la riduzione della crescita.