L’azienda farmaceutica Swedish Orphan Biovitrum, impegnata nelle malattie rare, sarebbe aperta a valutare una potenziale acquisizione dopo che la sue azioni hanno raggiunto il massimo di sempre.
La notizia è stata diffusa ieri da Bloomberg. Oggi, con un breve comunicato, Sobi ha confermato l'esistenza di un interesse per l'acquisizione della società. Alla conferma della notizia ler azioni sono salite del 21%.

Sobi si sta facendo supportare dalla banca d’affari Goldman Sachs Group per prepararsi ai possibili approcci.

Swedish Orphan, il cui azionista principale è Investor AB, avrebbe avuto colloqui con i potenziali acquirenti già dallo scorso anno. La società, che ha sede a Stoccolma, in borsa è attualmente valutata circa 30,8 miliardi corone svedesi pari a 3,56 miliardi dollari.

La casa farmaceutica, meglio conosciuto come Sobi, potrebbe attirare l'interesse di grandi aziende, tra cui Pfizer, che ha già una partnership con la società svedese, ma anche con Biogen con cui condivide la commercializzazione dei nuovi anti emofilia.

Sobi è controllata dalla famiglia Wallenberg (gli Agnelli della Svezia) che attraverso la finanziaria Investor AB possiede circa il 40 per cento delle azioni della società farmaceutica.

Sobi produce farmaci tra cui il trattamento dell'artrite, come Kineret, e Orfadin, per una malattia metabolica rara. Ha una partnership con Pfizer per la produzione di ReFacto, un farmaco anti-emofilia, e sta lavorando con Biogen per sviluppare altri trattamenti per l’emofilia A e B caratterizzati da una più lunga durata di azione e quindi dalla necessità di un minor numero di somministrazione, i cosiddetti fattori long acting, molto attesi dai malati.

Pfizer è a caccia di acquisizioni per ri-costruire la propria pipeline di farmaci in quanto non ha avuto successo nella conquista di AstraZeneca. Il Chief Executive Officer di Pfizer, Ian Read, all'inizio di quest'anno ha detto che la società, con sede a New York, continuava a guardare ad altre opportunità, anche dopo aver accettato di acquistare Hospira Inc. a $ 17 miliardi di dollari. Stava pensando anche a Sobi?