Takeda, accordo da $2 miliardi per farmaci per il SNC

Takeda ha stretto un'alleanza strategica globale con la biotecnologica Wave Life Sciences, per scoprire, sviluppare e commercializzare terapie con acidi nucleici per i disturbi del sistema nervoso centrale, con un accordo del valore potenziale di 2 miliardi di dollari.

Takeda ha stretto un'alleanza strategica globale con la biotecnologica Wave Life Sciences, per scoprire, sviluppare e commercializzare terapie con acidi nucleici per i disturbi del sistema nervoso centrale, con un accordo del valore potenziale di 2 miliardi di dollari.

La partnership include i programmi di Wave nella malattia di Huntington, nella sclerosi laterale amiotrofica, nella demenza frontotemporale e nell'atassia spinocerebellare di tipo 3, nonché alcuni programmi preclinici per il sistema nervoso centrale.

Takeda effettuerà un pagamento anticipato di $ 110 mln, acquisterà $ 60 mln di azioni ordinarie di Wave a $ 54,70 per azione e finanzierà almeno $ 60 mln di ricerche di Wave per quattro anni, con l'obiettivo di far avanzare una serie di progetti preclinici. Questi programmi saranno oggetto di pagamenti milionari pre-commerciali e commerciali, nonché royalty sulle vendite globali.

"Siamo entusiasti di unirci a Takeda in questa ambiziosa alleanza per portare terapie significative a pazienti affetti da malattie neurologiche devastanti", ha detto Paul Bolno, presidente e CEO di Wave Life Sciences. "Questa partnership fornisce risorse aggiuntive per far progredire i nostri programmi clinici attraverso molteplici letture di dati, consentendoci di continuare a espandere la nostra pipeline in neurologia e in altre aree terapeutiche. Non vediamo l'ora di lavorare con Takeda e sfruttare la nostra esperienza in oligonucleotidi e capacità cliniche per far crescere la nostra azienda e continuare a fare progressi scientifici e medici per conto dei pazienti ".

Quella con Takeda è la seconda grande collaborazione farmaceutica di Wave. Nel 2016, la biotecnologica ha firmato con Pfizer un accordo per sviluppare cinque obiettivi, in modo da combinare l'esperienza di Wave sui farmaci antisenso e sulla RNA interference, con la tecnologia di targeting epatico di Pfizer, per lo sviluppo di terapie per le malattie metaboliche.

Un accordo che coinvolge una batteria di candidati farmaci
L'accordo con Wave ha una doppia valenza. Da un lato consente a Takeda di co-sviluppare e co-commercializzare i programmi WVE-120101 e WVE-120102, che hanno come target il gene mutato dell'huntingtina (HTT) e sono in sperimentazione di Fase 1b/2a per la malattia di Huntington.

Il programma WVE-3972-01, che ha come target il gene C9ORF72, i cui studi clinici sulla sclerosi laterale amiotrofica e la demenza frontotemporale sono previsti per il quarto trimestre del 2018. Infine un programma mirato al gene ATXN3 per il trattamento dell'atassia spinocerebellare di tipo 3.

Dall’altro Takeda si impegna a concedere in licenza una serie di programmi preclinici nei disturbi del SNC, tra cui il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. Durante i quattro anni di finanziamento della ricerca di Wave, le due società possono collaborare su un massimo di sei obiettivi preclinici in qualsiasi momento. I pagamenti a raggiungimento obiettivi potrebbero valere oltre $ 2 mld, con potenziali pagamenti milionari pre-commerciali superiori al miliardo.
Un inizio 2018 iperattivo per Takeda
Takeda ha cominciato il 2018 in modo frenetico. A gennaio ha acquisito la società belga di cellule staminali TiGenix per $ 625 mln, ha istituito un accordo per lo sviluppo di farmaci per le malattie degenerative con Denali Therapeutics per $ 150 mln e ha ottenuto una serie di farmaci da banco e integratori alimentari in vendita in Russia da Unipharm.

E la campagna di acquisti è proseguita anche a febbraio, con una collaborazione con Fujifilm Corporation per lo sviluppo di farmaci rigenerativi per l'insufficienza cardiaca tramite l’utilizzo di cardiomiociti derivati da cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs).

Tutto questo fa parte del programma di ristrutturazione della ricerca e sviluppo da 725 milioni di dollari annunciato 18 mesi fa. Il progetto prevedeva un maggior focus su oncologia, gastroenterologia e sistema nervoso centrale, una maggiore globalizzazione e una maggiore attenzione alle collaborazioni di acquisizione e ricerca, e l'accordo con Wave si inserisce perfettamente nel programma annunciato.

«In Takeda ci concentriamo sulla collaborazione con aziende che condividono il nostro obiettivo di ricerca ... L'esperienza di Wave nell'ottimizzazione degli oligonucleotidi offre un approccio complementare ai programmi che Takeda sta attualmente perseguendo per i disturbi neurologici», ha affermato Daniel Curran, responsabile dell’innovazione esterna in Takeda.