Takeda ha reso noto di essersi riappropriata dei diritti di commercializzazione dell'antidiabetico Actos in sette paesi dove fino ad ora era Eli Lilly a commercializzare il farmaco. Con il nuovo accordo Takeda potrà vendere il farmaco antidiabetico anche in Canada, Belgio, Danimarca, Lussemburgo, Norvegia e Svezia e prossimamente anche in Turchia. In questi paesi Takeda valuterà se promuovere il farmaco con una propria struttura oppure appoggiarsi ad altre organizzazioni.  In atri paesi Lilly, almeno per ora, continuerà a vendere Actos.

Actos è il farmaco più importante della multinazionale giapponese ma nel 2011perderà i diritti brevettuali in Usa, dove lo scorso anno ha registrato vendite per 3,2 miliardi di dollari.
La nuova organizzazione per la commercializzazione di Actos fa parte di un piano globale di espansione di Takeda che intende diventare uno dei player globali dell'industria farmaceutica. E' di pochi giorni fa la notizia della creazione di una propria struttura di marketing e vendite in Spagna, il quinto mercato europeo, e l'espansione delle attività in Irlanda dove finora la presenza era limitata ad alcune aree del paese.

In questo modo Takeda adesso ha una presenza diretta in 8 paesi europei: oltre a Spagna e Irlanda anche in Francia, UK, Italia, Germania, Austria e Svizzera.