La Commissione europea ha deciso di prendersi più tempo per rivedere le clausole dell'acquisizione del produttore ceco di generici Zentiva da parte di Sanofi aventis. La dead line iniziale era il 21 gennaio ed è stata spostata al 4 febbraio.
Al fine di ottenere il via libera europeo, Sanofi-Aventis, si è detta pronta a fare delle concessioni affinchè non  vi siano situazioni di posizione dominante che violerebbero il regime di libera concorrenza.

Zentiva, che occupa circa 6mila persone, è uno dei produttori di generici leader nell'Europa centrale. La sua acquisizione rafforzerebbe considerevolmente la posizione di Sanofi Aventis in questo settore, dove è già presente con la divisione Winthrop. Sanofi aventis che già detiene il 24,9% di Zentiva, occupa circa 100mila persona ed è la terza azienda farmaceutica a livello mondiale.