Terapia analgesica post-operatoria, partnership strategica tra BioQ Pharma e Sophos Biotech

L'italiana Sophos Biotech ha annunciato un accordo strategico di partnership con la statunitense BioQ Pharma nell'ambito del quale BioQ fornirÓ a Sophos un trattamento proprietario per la gestione del dolore post-operatorio destinato alla commercializzazione in Italia. Il prodotto consiste in una terapia antidolorifica post-chirurgica della durata di 48 ore, somministrabile tramite un sistema di infusione preriempito, monouso e pronto all'uso, contenente ropivacaina allo 0,2% (un anestetico locale non stupefacente).

L’italiana Sophos Biotech ha annunciato un accordo strategico di partnership con la statunitense BioQ Pharma nell'ambito del quale BioQ fornirà a Sophos un trattamento proprietario per la gestione del dolore post-operatorio destinato alla commercializzazione in Italia.

Il prodotto consiste in una terapia antidolorifica post-chirurgica della durata di 48 ore, somministrabile tramite un sistema di infusione preriempito, monouso e pronto all'uso, contenente ropivacaina allo 0,2% (un anestetico locale non stupefacente). Il prodotto è concepito per somministrare il farmaco in situ tramite un singolo tocco e contiene una dose unitaria sterile di farmaco.

"Siamo lieti di annunciare questa nuova partnership con Sophos, un attore aggressivo e agile nel mercato italiano", ha dichiarato Josh Kriesel, presidente e CEO di BioQ. "L'esperienza del management di Sophos sarà essenziale per il nostro futuro successo in questo importante mercato europeo".

Giulio Cimini, Amministratore Delegato di Sophos, ha dichiarato: "Siamo molto lieti di unirci a BioQ per offrire questo importante prodotto per il dolore post-operatorio a operatori sanitari e pazienti in Italia".

BioQ è un'azienda farmaceutica di San Francisco specializzata nello sviluppo e nella commercializzazione di prodotti infusibili pronti all'uso, a dose unitaria, che possono essere impiegati rapidamente e comodamente in situ con un solo tocco. I sistemi di infusione sono applicabili alla maggior parte dei farmaci infusibili, che vanno dalla gestione del dolore post-operatorio all'anestesia/sedazione, dalla chemioterapia, agli anti-infettivi e ai biologici.

La piattaforma di infusione dell'azienda è destinata a soddisfare alcuni degli attuali bisogni insoddisfatti più pressanti nell'infusione di farmaci: costo, errore farmacologico, sterilità, efficienza e qualità di vita del paziente.

L'infusione di ropivacaina verrà commercializzata negli altri paesi da Sandoz (Stati Uniti), Cipla (Unione Europea e India), Lee’s Pharmaceutical (Cina e Taiwan) e Lunatus (alcuni paesi del Golfo).

Sophos Biotech è un'azienda italiana con sede a Roma con un portafoglio di farmaci, in larga parte equivalenti, dedicato all’area oncologica. Nel febbraio 2017 ha stipulato un accordo europeo con NextraResearch per lo sviluppo del prodotto C.Rivestin (pentosano polifosfato di sodio) che ha ottenuto la Orphan Designation dall’Ema nel 2016 per il trattamento della cistite interstiziale. Sophos ne detiene i diritti esclusivi di distribuzione, promozione e commercializzazione in Italia.