L’israeliana Teva ha reso noti che a seguito di una revisione strategica del proprio portafoglio prodotti e della propria pipeline, ha deciso di focalizzare la propria ricerca nel Snc, respiratorio. Pertanto, cesserà le attività di ricerca in oncologia e nella salute della donna.

Il Ceo dell’azienda, Erez Vigodman, ha dichiarato "siamo impegnanti nel diventare leader mondiali nel Snc (sclerosi multipla, dolore e malattie degenerative) e nel respiratorio (asma e Bpco), perchè in entrambe le aree da parte dei pazienti ci sono forti bisogni insoddisfatti. Dei circa 30 prodotti che verranno lanciato da qui al 2019, per un totale di 4$ miliardi di dollari di nuovi ricavi, sulla base di una stima che tiene conto dei rischi di mercato, oltre 20 appartengono a Snc e respiratorio.

La società ha reso noto di aver individuato 14 progetti di ricerca che verranno interrotti, con conseguente risparmio sui costi di più di $150 milioni nel 2015 e di oltre $ 200 milioni per 2016 e 2017. Nella salute dalle donna e oncologia, dove Teva ha già una significativa presenza commerciale, l'azienda si concentrerà su "attività pronte per il mercato o vicine al mercato” per massimizzare la redditività. "