Teva completa l'acquisizione di Actavis Generics

Dopo circa un anno dalla sigla del primo accordo, Teva Pharmaceutical ha completato l'acquisizione del business dei farmaci equivalenti di Allergan. Per la cessione della sua divisione specializzata in farmaci generici, Allergan plc ha ricevuto 33,43 miliardi di dollari in contanti e circa 100 milioni di azioni Teva per un totale di $40,5 miliardi.

Dopo circa un anno dalla sigla del primo accordo, Teva Pharmaceutical ha completato l'acquisizione del business dei farmaci equivalenti di Allergan. Per la cessione della sua divisione specializzata in farmaci generici, Allergan plc ha ricevuto 33,43 miliardi di dollari in contanti e circa 100 milioni di azioni Teva per un totale di $40,5 miliardi.

L’accordo era stato raggiunto un anno fa  e da pochi giorni ha ricevuto il via libera della Federal Trade  Commission Usache ha chiesto la cessione ad altre aziende dei diritti su 75 medicinali.

Questa acquisizione fonde due aziende leader nel campo dei farmaci equivalenti che hanno profili complementari sotto diversi aspetti: punti di forza, capacità di R&S, pipeline e portfolio prodotti, presenza geografica, rete operativa e cultura.

L’acquisizione di Actavis Generics migliora le opportunità commerciali internazionali di Teva e aumenta in modo significativo la scala globale delle sue piattaforme di Vendita e di Ricerca e Sviluppo, offrendo accesso al più ampio portfolio di farmaci al mondo – con più di 1.800 farmaci e 16.000 prodotti. Teva  vanta una presenza commerciale in 80 mercati e si colloca nelle prime tre posizioni in oltre 40 mercati.

Grazie all’acquisizione, Teva ha ora circa 338 richieste di registrazione di prodotti in attesa di approvazione presso l’FDA e detiene la posizione di leader per le opportunità di first-to-file con ~115 ANDA (Abbreviated New Drug Application) attesi negli Stati Uniti. In Europa, a seguito della cessione, Teva avrà una pipeline con oltre 5.000 lanci previsti in tutta l’area.

Nei mercati in crescita di Teva, inclusi Asia, Africa, America Latina, Medio Oriente, Russia e Paesi CIS (Ucraina, Russia, Bielorussia, Kazakistan), l’azienda dispone di circa 600 prodotti in attesa di approvazione.
Complessivamente, per il 2017 Teva sta pianificando 1.500 lanci di farmaci equivalenti a livello globale.

Nell’ultimo decennio, si stima che i prodotti Teva hanno generato un risparmio di circa 215 miliardi di dollari per il sistema sanitario americano.  Questo numero continuerà ad aumentare – addirittura più velocemente che in passato - come risultato di questa acquisizione.

Teva prevede di realizzare sinergie di costo e un risparmio fiscale pari a circa 1,4 miliardi di dollari l’anno entro la fine del 2019, eliminando la duplicazione e le inefficienze a livello globale e sfruttando le economie di scala.