Teva compra in borsa l'1,35% di Mylan

Business
A dimostrazione che Teva non ha affatto abbandonato l’idea di comprarsi Mylan, nonostante la ferma opposizione di quest’ultima, la società israeliana ha rastrellato in borsa circa l’1,35% della società americana. Teva ha messo insieme questa quota azionaria attraverso circa 13mila transazioni di borsa, cioè piccoli acquisiti, nei quali le azioni di Mylan sono state pagate tra i $69 e i $71 dollari.

Lo scorso 21 aprile, Teva ha reso noto di aver lanciato un’offerta per acquisire Mylan a un prezzo di $82 dollari per azione pari a un controvalore complessivo di $40,1 miliardi, di cui il 50% verrebbe corrisposto in cash e la parte restante in azioni. Mylan però non ha gradito e anzi ha rilanciato, lanciando a sua volta un’offerta per comprarsi Perrigo, altra società americana specializzata nei farmaci Otc.

L'aggregazione di Teva e Mylan genererebbe un capitale societario di circa 43 miliardi di dollari. La proposta di Teva rappresenta un premio del 48,3% sul prezzo delle azioni di Mylan il 10 marzo 2015, ultimo giorno di contrattazione prima delle diffuse voci di una transazione tra Teva e Mylan. La proposta di Teva è subordinata alla condizione che Mylan non completi la proposta di acquisizione di Perrigo né altre transazioni.

Insomma un bel Risiko il cui vincitore finale non è ancora noto.

Teva fa sapere che questi acquisti in borsa rappresentano la prova dell’impegno dell’azienda nel voler concludere la fusione con Mylan e che intende incontrare il management d Mylan per iniziare una trattativa.

In Mylan tacciono. Non è che si stanno comprando le azioni di Teva?
SEZIONE DOWNLOAD