Quando fu messo in commercio in Usa, nel 2010, questo farmaco prometteva rivoluzionare la terapia del cancro della prostata in fase avanzata e di poter generare fatturati multi miliardari. Non è andata esattamente così e l’azienda che lo ha scoperto, la Dendreon Corporation, si è trovata in dissesto finanziario e pochi mesi fa ha dovuto dichiarare bancarotta. Adeso è arrivata Valeant a tirarli fuori dai guai, non senza ricercare il proprio tornaconto.

Il farmaco di cui stiamo parlando è il sipuleucel-T, venduto con il marchio Provenge, un'immunoterapia cellulare per il tumore alla prostata metastatico, sintomatico o minimamente sintomatico, da utilizzarsi nei pazienti che non rispondono più alla terapia ormonale. Si tratta, di fatto, del primo vaccino terapeutico per la cura di questo tipo di cancro.

Adesso la canadese Valeant lo ha rilevato da Dendreon per la somma di 296 milioni dollari. Una cifra tutto sommato modesta se si considera che Dendreon, il cui unico farmaco è proprio il Provenge, ha chiuso il  2014 con un fatturato di 303,8 milioni dollari, in crescita rispetto ai 283,7 milioni dollari del 2013.

L'accordo non è ancora chiuso, perchè è in atto una procedura fallimentare. Potrebbero entrare in gioco anche altre società rilanciando sulla cifra finale.

Sipuleucel-T è un'immunoterapia cellulare autologa che sfrutta cellule umane vive per stimolare il sistema immunitario del paziente a rispondere al tumore. Ogni dose di vaccino è prodotta estraendo dal sangue del paziente cellule staminali emopoietiche mediante leucaferesi.

Per aumentare la risposta anti-tumorale, le cellule sono esposte a una proteina che si trova nella maggior parte dei tumori prostatici, legata a un immunostimolatore, dopodichè vengono reinfuse nel paziente. In particolare, il vaccino è disegnato per favorire il riconoscimento da parte delle linfociti delle cellule che trasportano l'antigene PAP (Prostatic Acid Phosphatase ), espresso da quasi il 95% dei tumori alla prostata. Sipuleucel-T si somministra per via endovenosa in tre dosi a intervalli di due settimane l'una dall'altra. Il farmaco non può essere conservato in quanto viene prodotto partendo dal materiale biologico di ogni singolo paziente. Ogni lotto è quindi unico al mondo.

Unico neo: il costo del farmaco. Ogni infusione di sipuleucel-T in Usa costa circa $31mila, e il costo totale dei 3 trattamenti previsti per la terapia è di $93mila.

Nel 2012, circa 417.000 uomini sono stati diagnosticati con cancro alla prostata in Europa, e più di 92.000 uomini sono morti a causa della malattia.