La canadese Valeant Pharmaceuticals ha annunciato di aver proposto ad Allergan una fusionedel valore complessivo di 47 miliardi di dollari, parte in zioni e parte in cash. La componente cash non dovrebbe essere inferiore a 15 miliardi di dollari. Valeant ha messo sul piatto 48,30 dollari in contanti e 0,83 azioni per ogni titolo Allergan, con un premio complessivo di oltre il 7% sulla chiusura di ieri.

Allergan conta su un portafoglio di prodotti oftalmologici e ha chiuso il 2013 con ricavi per 6,3 miliardi di dollari Allergan è non soprattutto per essere l’azienda che produce il Botox, l'antirughe le cui vendite sono cresciute del 12% lo scorso anno toccando quota due miliardi di dollari.

Per acquisire Allergan, la società canadese si è alleata con l'investitore attivista Bill Ackman, la cui Pershing Square Capital Management ha annunciato di detenere il 9,7% di Allergan per un controvalore di 4,1 miliardi.

“Questa proposta rappresenta un’opportunità innegabile di creare un valore straordinario sia per Allergan che per Valeant, perché si andrebbe a istituire una piattaforma impareggiabile con una posizione di leadship nel campo dell’oftalmologia, della dermatologia, dell’estetica, dell’odontoiatria e dei mercati emergenti”, spiega Michael Pearson, CEO di Valeant.

Allergan ha annunciato di voler valutare con i propri consulenti legali e finanziari la proposta della società canadese. Per ora, non ha ancora avuto modo di discutere della questione nè con Valeant nè con Pershing Square.

Il titolo di Allergan, che attualmente capitalizza circa 42 miliardi, in after-hours scambiava in progresso di oltre il 20% a Wall Street.