Valentina Zipoli nuovo responsabile della direzione medica di Biogen Italia

Biogen Italia ha annunciato oggi che, con decorrenza dal 1 aprile 2018, Valentina Zipoli ha assunto il ruolo di responsabile della Direzione Medica dell'Azienda, dopo un percorso professionale di 7 anni all'interno della Medica dell'affiliata italiana.

Biogen Italia ha annunciato oggi che, con decorrenza dal 1 aprile 2018, Valentina Zipoli ha assunto il ruolo di responsabile della Direzione Medica dell’Azienda, dopo un percorso professionale di 7 anni all’interno della Medica dell’affiliata italiana.

Zipoli, 45 anni, ha iniziato nel 2011 il suo percorso professionale in Biogen Italia e ha rivestito vari ruoli manageriali, tra cui, dal 2013, il ruolo di Senior Manager e Coordinatore MSL, cioè del team medico che si occupa delle attività sul territorio.

Laureata in Medicina e Chirurgia a Firenze, con una specializzazione in Neurologia e un Dottorato in Neuroscienze, Valentina Zipoli ha maturato una vasta esperienza clinica in ambito neurologico svolgendo anche attività di ricerca partecipando a studi collaborativi nazionali e internazionali, con particolare focus sulla sclerosi multipla (SM) e le malattie demielinizzanti, e prendendo parte al Gruppo di Studio SM della Società Italiana di Neurologia (SIN). Un’attività che trova riscontro in 160 pubblicazioni su riviste e volumi scientifici.

 "Siamo molto soddisfatti della nomina di Valentina alla responsabilità della Direzione Medica di Biogen Italia. Un incarico che giunge a compimento di un lungo percorso professionale portato avanti sul campo e costellato di importanti successi. – commenta Giuseppe Banfi, Amministratore Delegato di Biogen Italia – In Biogen la Direzione Medica ha da sempre un ruolo chiave, in prima linea, per garantire un costante allineamento tra il nostro impegno in Ricerca e Sviluppo e i bisogni concreti di innovazione e sostenibilità della classe medica, della comunità di pazienti e delle strutture sanitarie. Sono certo che l’ampia esperienza e la profonda specializzazione di Valentina sapranno apportare un prezioso contributo di valore a tutti i nostri interlocutori. A lei vanno i nostri complimenti e il nostro caloroso augurio per il nuovo ruolo che si appresta a intraprendere”.