Via libero europeo alla fusione di IMS e Quintiles

La Commissione Europea ha approvato la fusione tra IMS Health e Quintile deliberando che l'operazione proposta non solleva problemi di concorrenza. La societā risultante dalla fusione si chiamerā Quintiles IMS Holdings. Il fatturato pro forma 2015 delle due aziende č stato di $ 7,2 miliardi di dollari; l'EBITDA rettificato č stato di $ 1,7 miliardi di dollari e il free cash flow č stato di $ 1,3 miliardi.

La Commissione Europea ha approvato la fusione tra IMS Health e Quintiles. Quintiles è una delle società leader nella ricerca clinica per conto terzi (CRO) e nei servizi di outsourcing commerciale per supportare le aziende sanitarie sviluppare e commercializzare nuove terapie a livello globale mentre IMS Health è la società che a livello mondiale fornisce servizi di rilevazione delle vendite dei farmaci e di knowledge management nel settore farmaceutico.

La Commissione ha concluso il suo esame deliberando che l'operazione proposta non solleva problemi di concorrenza. Questo perché la sovrapposizione tra le attività delle due imprese in materia di raccolta di dati sulla base di esperienze di pazienti reali e della normale pratica clinica (dati di Real World Evidence) è molto limitata nello spazio economico europeo e anche dopo la fusione. rimarrà attivo in questo mercato un numero di player forti. Inoltre, sostiene la Commissione,  IMS Health non possiede né controlla qualsiasi database o software, che è unico e indispensabile per la fornitura di servizi prestati da Quintiles e dei suoi concorrenti.

La società risultante dalla fusione si chiamerà Quintiles IMS Holdings.  Il fatturato pro forma 2015 delle due aziende è stato di $ 7,2 miliardi di dollari; l'EBITDA rettificato è stato di $ 1,7 miliardi di dollari e il free cash flow è stato di $ 1,3 miliardi.

In base ai termini dell'accordo di fusione, gli azionisti IMS Health riceveranno un rapporto di cambio fisso di 0,384 azioni di Quintiles per ogni azione ordinarie azione di IMS Health azioni ordinarie. Al completamento della fusione, gli azionisti IMS Health deterranno circa il 51,4 per cento delle azioni della nuova società e gli azionisti di Quintiles deterranno circa il restante 48,6 per cento.