Viagra pronto a debuttare come farmaco da banco nel Regno Unito

In primavera sarÓ disponibile nelle farmacie del Regno Unito, per la prima volta al mondo, la versione da banco di Viagra che si chiamerÓ Viagra Connect, dopo aver ricevuto lo scorso novembre l'approvazione della MHRA (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency).

In primavera sarà disponibile nelle farmacie del Regno Unito, per la prima volta al mondo, la versione da banco di Viagra che si chiamerà Viagra Connect, dopo aver ricevuto lo scorso novembre l’approvazione della MHRA (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency).

Il primo sildenafil OTC sarà la formulazione da 50mg, disponibile in due confezioni, da quattro e da otto compresse, con prezzi di vendita consigliati rispettivamente di £ 19,99 e £ 34,99.

OTC ma a determinate condizioni
La possibilità di acquistare il Viagra senza prescrizione medica ha reso la categoria dei farmacisti di fondamentale importanza per il buon esito dell’operazione di riclassificazione, per via di alcune condizioni chiave per l’approvazione poste dalle autorità regolatorie inglesi.

E’ stato infatti imposto che il farmaco venga venduto in farmacia solo dopo una discussione dell’acquirente con il farmacista. I farmacisti saranno in grado di determinare se il trattamento è appropriato per il paziente e potranno dare consigli sulla disfunzione erettile, sull'uso del medicinale, sui potenziali effetti collaterali, o se invece è necessaria un'ulteriore consultazione con un medico di famiglia.

Viagra Connect non sarà venduto a soggetti con gravi disturbi cardiovascolari, ad alto rischio cardiovascolare, insufficienza epatica, grave insufficienza renale o in caso di uso concomitante di altri medicinali che possano causare interazioni. In queste tipologie di consumatori, il farmaco dovrà continuare a essere sotto la supervisione di un medico.

Al riparo dalle contraffazioni online
Poco dopo l’approvazione Mick Foy, della sezione di vigilanza e gestione del rischio dei medicinali della MHRA, aveva dichiarato «Questa decisione è una buona notizia per la salute degli uomini. La mossa di rendere il Viagra Connect più ampiamente accessibile, incoraggerà gli uomini a cercare aiuto all'interno del sistema sanitario e ad aumentare la consapevolezza della disfunzione erettile».

«La disfunzione erettile può essere una condizione debilitante, quindi è importante che gli uomini sentano di avere un rapido accesso alla qualità e alle cure legittime e non sentano di dover ricorrere a forniture online contraffatte, che potrebbero avere effetti collaterali potenzialmente gravi» aveva continuato.

In Gran Bretagna le prescrizioni di Viagra e di altri farmaci per la disfunzione erettile contenenti sildenafil sono triplicate in un decennio, ma c'è ancora un grande mercato nero. L'anno scorso sono stati sequestrati £ 17 milioni di Viagra senza licenza e contraffatti.

Un grande programma di formazione per le farmacie
Pfizer ha annunciato il suo più grande programma di formazione in farmacia, per supportare farmacisti e assistenti di farmacia prima del lancio di Viagra Connect.

Il programma di formazione utilizzerà una varietà di metodi per adattarsi a una vasta gamma di stili di apprendimento, compresi moduli di e-learning, sessioni vis a vis con rappresentanti della società partner Ceuta, e incontri regionali. Il programma sarà supportato dalla stampa specializzata con articoli di approfondimento e da una campagna pubblicitaria, per garantire che ogni farmacista nel Regno Unito abbia accesso alle risorse educative. Saranno disponibili anche dei contenuti personalizzati per gli assistenti di farmacia, che potrebbero rappresentare il primo contatto per gli uomini che si presentano con i sintomi della disfunzione erettile.

La formazione digitale sarà disponibile su un sito web dedicato (www.hcp.viagraconnect.co.uk), compresi video educativi e contenuti interattivi. Il pacchetto online include informazioni essenziali per la dispensazione del prodotto, una panoramica delle potenziali tipologie di pazienti e un supporto su come gestire le conversazioni sulla disfunzione erettile.

Paul Rose, General Manager di Pfizer Consumer Healthcare UK, ha dichiarato: «Pfizer si impegna a collaborare con partner e farmacisti per garantire che siano pronti a supportare gli uomini con disfunzione erettile. Il nostro programma per le farmacie è il più grande programma di formazione dell’azienda fino ad oggi nel Regno Unito e siamo entusiasti di iniziare a consegnarlo nelle farmacie».

Kristie Sourial, Medical Manager di Pfizer Consumer Healthcare, ha detto: «Dato che gli uomini sono meno propensi delle donne a visitare il medico generico, l'introduzione di Viagra Connect rappresenta per i farmacisti una nuova opportunità per coinvolgere i clienti maschi in conversazioni più ampie sulla loro salute. I farmacisti sono nella posizione ideale per offrire consigli agli uomini che presentano sintomi di disfunzione erettile, possono usare la loro esperienza e discrezione per trattare e riferire in modo adeguato a seconda delle diverse necessità».

Il presidente della Royal Pharmaceutical Society, Ash Soni, ha affermato che la riclassificazione «aumenterà l'accesso sicuro al sildenafil e garantirà che i pazienti ottengano consigli precisi per stabilire se è il farmaco giusto per loro».

«I farmacisti devono familiarizzare con le indicazioni e le controindicazioni e su come consigliare coloro che cercano il sildenafil, dal momento che le conversazioni possono implicare la gestione di alcune informazioni sensibili», ha aggiunto.

Limitare il calo delle vendite
La presenza sugli scaffali di una versione da banco di Viagra potrebbe dare un aiuto nel compensare il calo delle vendite previsto negli Stati Uniti, ora che sono disponibili le versioni generiche. I prodotti copia rappresentano una minaccia per il fatturato del prodotto, che nel 2016 negli USA ammontava a 1,15 miliardi di dollari, calati del 31% a $ 789 mln nel 2017. A livello globale il farmaco ha invece realizzato $ 1,2 mld nel 2017, in flessione del 22% rispetto all'anno precedente.

Pfizer aveva fatto un primo tentativo per riclassificare il farmaco quasi un decennio fa, ma aveva poi ritirato la domanda a causa delle preoccupazioni dell'EMA. Lo scorso marzo, Pfizer ha riproposto la richiesta per lo status di OTC e ha ottenuto l’approvazione a novembre. A quel tempo un portavoce di Pfizer aveva dichiarato che la società non aveva nuove informazioni su una possibile simile autorizzazione negli Stati Uniti.