L’azienda ViiV, impegnata nella ricerca, sviluppo e commercializzazione di farmaci per l’Hiv è la società con la miglior reputazione tra le imprese del settore farmaceutico. Lo rivela un sondaggio condotto su 1150 associazioni di pazienti che ha preso in esame 37 società farmaceutiche.

L’indagine è stata coordinata dall’associazione PatientView che ogni anno mette a confronto le società del settore sanitario per capire, attraverso la viva voce dei pazienti e delle loro associazioni, come evolve l’immagine delle compagnie tra cui anche quelle farmaceutiche.

Dopo ViiV, una joint venture tra GlaxoSmithKline, Pfizer e Shionogi, al seocndo posto nella valutazuione diep aianti si trovano a pari merito AbbVie e Novo Nordisk, seguite da Novartis, Lundbeck e Roche.
Nella top ten ci sono anche Pfizer, Janssen, UCB ed Eisai. Gilead Science, che lo scorso anno era seconda, è scesa al 14 posto. L’elevato prezzo con cui sofosbuvir è stato messo in commercio non è probabilmente estrano a questa valutazione.

ViiV è risultata la prima in 4 categorie esaminate sulle 6 totali: centricità del paziente, informazioni per il paziente, sicurezza e utilità dei farmaci. Novo viene vista come l’azienda più trasparente e AbbVie è quella percepita per avere la maggiore integrità.

Complessivamente, lo scorso anno la reputazione delle aziende farmaceutiche è migliorata mentre arretrano le compagnie assicurative. Nella classifica compilata da PatientCView, il settore farmaceutico viene visto comunque meno bene delle farmacie territoriali e delle società che producono medica devices.

Il costo dei farmaci rimane la nota dolente delle valutazioni espresso dai pazienti e solo il 14% delle associazioni di pazienti lo ritiene che le aziende farmaceutiche si comportino in maniera buona o eccellente a questo proposito.

Visita il sito di PatientView
http://www.patient-view.com/