Cardiologia

VIDEO

Colesterolo alto, due anni di disponibilità dei farmaci anti PCSK9: che bilancio possiamo fare?


Riparazione transcatetere della valvola mitrale: due studi fanno chiarezza sull'uso della MitraClip


Infarto del miocardio: il rischio aumenta sensibilmente dopo l'influenza


Che ruolo ha l’infiammazione nell’insorgenza della malattia cardiaca?


L’aspirina può essere utile per la prevenzione cardiovascolare primaria?


Ma i grassi saturi fanno veramente male al cuore?


Scompenso cardiaco, al via campagna informativa per riconoscerlo e curarlo bene


Quali sono le novità nella cura dello scompenso cardiaco?


Curare il diabete e le sue conseguenze cardiovascolari: come gestire tanti farmaci?


Se si assumono meno farmaci rispetto a quanto prescritto, il Servizio sanitario risparmia?


Come ritornare alla propria vita dopo un infarto? Stile di vita e riabilitazione cardiovascolare


Lotta al colesterolo “cattivo”: come migliorare l'aderenza al trattamento?


Malattie cardiovascolari e aderenza alla terapia: tre consigli per il medico di famiglia


Malattie cardiovascolari: come migliorare l'aderenza ai farmaci. I consigli di un esperto


Prevenire l'osteoporosi ma pensare anche al cuore. Al via campagna informativa europea


Prevenire le malattie cardiache ma pensare anche alle ossa. Al via la campagna #ProtectUrLife


La campagna di informazione #ProtectUrLife su prevenzione di osteoporosi e malattie cardiache


Prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’osteoporosi. L’impegno di Senior Italia


Malattie cardiovascolari, le donne sono più colpite?


Che cos'è la cardioncologia? Le donne sono più sensibili alla tossicità dei farmaci oncologici?


Le donne hanno un rischio più elevato di fibrillazione atriale e ictus?


Alimentazione nelle donne: consigli pratici per vivere più a lungo e in salute


ARTICOLI

Coenzima A più statina, coppia efficace per ridurre trigliceridi e non-HDL-C

Dagli esiti di uno studio di fase 3 pubblicato su Lipids in Health and Disease risulta che, in pazienti adulti affetti da iperlipidemia mista con ipertrigliceridemia persistente, l'aggiunta di coenzima A (CoA) in capsule alla terapia con statine migl[...]

IMA post-PCI e funzione sistolica conservata: i beta-bloccanti si confermano benefici

Uno studio apparso su Heart rivela che, nei pazienti colpiti da infarto miocardico acuto (IMA) e con funzione sistolica conservata (FSC) sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI), il trattamento con beta-bloccanti è associato a una ridotta [...]

Statine efficaci contro il delirio nei pazienti ricoverati in terapia intensiva

L'uso continuativo di statine potrebbe essere utile nel prevenire il delirio nei pazienti ricoverati in Unità di Terapia Intensiva (UTI) già in trattamento con questi farmaci prima dell'ospedalizzazione. E' quanto emerso da uno studio pubblicato sul [...]

Brescia, effettuati per la prima volta al mondo impianti di defibrillatori quadripolari

La tecnologia medica fa passi da gigante e dà nuove speranze ai pazienti affetti da scompenso cardiaco. Sono stati effettuati di recente - presso gli Spedali Civili di Brescia – i primi due impianti al mondo del nuovo sistema quadripolare per la resi[...]

Arriva anche in Italia il primo pacemaker al mondo senza elettrocateteri

Da poche settimane anche in Italia sono stati impiantati i primi pacemaker che agiscono senza elettrocateteri. Diversamente dai pacemaker tradizionali, il cui impianto richiede un intervento chirurgico invasivo, il pacemaker messo a punto dalla socie[...]

Anticoagulanti orali vecchi e nuovi, precisati i fattori di rischio emorragico

Età, sesso, pressione arteriosa diastolica, pregresso sanguinamento gastrointestinale, impiego di acido acetilsalicilico (ASA) e anemia: sono questi i principali fattori indipendenti associati al rischio di sanguinamento maggiore. Lo ha determinato u[...]

Fibrillazione atriale negli ipertesi, rischio inferiore con ACE-inibitori e sartani

I risultati di un ampio studio retrospettivo, riportati sull'European Heart Journal, indicano che l'impiego di farmaci antipertensivi che agiscono sul sistema renina-angiotensina (RAS), quali ACE-inibitori e antagonisti del recettore dell'angiotensin[...]

Denervazione renale, battuta di arresto dal trial Symplicity

Il trial pivotale Usa SYMPLICITY HTN-3, riguardante la denervazione dell'arteria renale per il trattamento dell'ipertensione farmacoresistente, ha raggiunto l'endpoint primario di sicurezza ma non quello di efficacia. L'annuncio è stato dato a Minnea[...]

Aterosclerosi, rottura di placca evitata da nanoparticelle a rilascio di statine

Il reclutamento di monociti infiammatori è decisivo per la patogenesi della destabilizzazione e rottura della placca aterosclerotica, e il rilascio di pitavastatina mediato da nanoparticelle (NP) è una promettente strategia terapeutica per inibire ta[...]

Nefropatia cronica, minor rischio di dialisi ed exitus con ACE-inibitori e sartani

I pazienti affetti da ipertensione stabile e da nefropatia cronica (CKD) in fase avanzata, e che sono in terapia con ACE-inibitori (ACEI) o antagonisti del recettore per l'angiotensina II (sartani, ARB) mostrano un minore rischio di dialisi a lungo t[...]

Composizione e volume delle placche coronariche, ogni statina ha effetti specifici

Secondo una ricerca multicentrica giapponese, pubblicata su Heart and Vessels, nei pazienti affetti da angina pectoris (AP) sia la pitavastatina che la pravastatina modificano il fenotipo della placca coronarica – valutata mediante ecografia intravas[...]

Rimodellamento vascolare patologico da aldosterone, prospettive di prevenzione

Uno studio pubblicato su Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology, rivela che l'aldosterone – dopo una lesione ai vasi - induce rimodellamento vascolare (RV) mediante effetti diretti sui recettori per i mineralcorticoidi (MRs) posti sulle c[...]

Riduzione delle LDL, conferme dalla fase III per l'anti-PCSK9 evolocumab

Evolocumab, anticorpo monoclonale completamente umanizzato anti-PCSK9, ha raggiunto i due endpoints primari dello studio MENDEL-2, ottenendo, rispetto alla condizione basale, una riduzione percentuale di colesterolemia LDL (LDL-C) alla 12ma settimana[...]

Vorapaxar riduce eventi ischemici senza aumentare sanguinamenti nei pz sottoposti a bypass

Nei pazienti con sindrome coronarica acuta senza sovraslivellamento del tratto ST (NSTE ACS) sottoposti a innesto di bypass aortocoronarico (CABG), la somministrazione di vorapaxar, nuovo inibitore piastrinico che agisce sulla via della trombina, e p[...]

L'impiego dei nuovi anticoagulanti orali nella realtà clinica dell'angiologia

L'impiego dei nuovi anticoagulanti (NAC) in angiologia, calati dal setting neutro dei trial clinici al “mondo reale” della pratica professionale quotidiana. È stato questo uno dei molti argomenti di interesse al XXXV Convegno nazionale Siapav (Societ[...]

Placche ad alto rischio ridotte da statine. Verifica con coronarografia-TC

Su Atherosclerosis, uno studio seriale mediante coronarografia-TC condotto in alcuni centri USA dimostra che la terapia con statine determina una significativa riduzione della progressione delle placche a bassa attenuazione (LAP) e di quelle non calc[...]

PCI, conferme sull'utilità dell'uso preospedaliero di prasugrel nello STEMI

La somministrazione preospedaliera delle tienopiridine nei pazienti con infarto miocardico e sovraslivellamento del tratto ST (ST) si associa a un basso tasso di eventi avversi cardiovascolari maggiori (MACE), mortalità intraospedaliera, ictus (nessu[...]

STEMI di dimensioni ridotte nei diabetici trattati con metformina

Nei pazienti diabetici colpiti da infarto miocardico con elevazione del tratto ST (STEMI), il trattamento cronico con metformina si associa a una ridotta dimensione dell'infarto miocardico (IM) rispetto all'impiego di strategie di trattamento del dia[...]

Ipertensione, aliskiren meglio se associato ad amlodipina che a idroclorotiazide

Ai fini del controllo della pressione arteriosa, i risultati migliori – rispetto alla monoterapia con un agente antipertensivo – sono ottenuti da associazioni, come aliskiren/amlodipina o aliskiren/idroclorotiazide (HCTZ). Tra queste ultime, in parti[...]

Nuova metanalisi: meno emorragie intracraniche con i nuovi anticoagulanti che non con warfarin o aspirina

Una metanalisi appena pubblicata su JAMA mostra che i nuovi anticoagulanti orali riducono in modo consistente il rischio di emorragia intracranica quando vengono utilizzati per la prevenzione dell'ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non valv[...]