Cardiologia

VIDEO

I love Life: una campagna informativa per sensibilizzare sullo scompenso cardiaco


Scompenso cardiaco: definizione, sintomi, consigli su stile di vita


Scompenso cardiaco: sacubitril/valsartan disponibile da circa un anno. Qual è il bilancio?


Tromboembolismo venoso e cancro, ruolo dei nuovi anticoagulanti orali


Nuovi farmaci anticoagulanti orali, ruolo del farmacista


I pazienti cardiologici oggi, caratteristiche e come è cambiata la loro gestione


Fibrillazione atriale e malattie tromboemboliche, qual è l'impatto economico e sociale?


Malattie tromboemboliche, vantaggi e impatto economico dei nuovi anticoagulanti orali


Gestione della fibrillazione atriale, cosa è cambiato con l'arrivo dei nuovi farmaci anticoagulanti orali?


Fibrillazione atriale e nuovi anticoagulanti orali, il ruolo del medico di medicina generale


Malattie croniche, il punto di vista delle istituzioni


Scompenso cardiaco, la riscoperta del canrenone come antialdosteronico


Morte cardiaca improvvisa: da cosa è determinata e cosa si può fare?


Tre novità nella terapia anti colesterolo


Aterosclerosi occulta: cosa è, perchè va cercata e in quali persone


Gestione clinica e organizzativa delle malattie tromboemboliche: 27 marzo convegno a Milano


Ruolo dei nutraceutici nella prevenzione cardiovascolare


Rischio residuo cardiovascolare nel diabete, cosa si può fare con i nutraceutici?


Trattamento dell’ipercolesterolemia: farmaci o nutraceutici?


Nutraceutici e malattie cardiache: ruolo dei concentrati di mela Annurca


Ipertensione giovanile, da cosa dipende e come agire


Prevenzione secondaria cardiovascolare, le ultime novità


ARTICOLI

Integratori al selenio inutili per la prevenzione cardiovascolare

Negli adulti adeguatamente nutriti, le evidenze attuali non giustificano l’uso degli integratori contenenti selenio per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari. È questo il verdetto di una revisione sistematica appena pubblicata sul s[...]

Pioglitazone riduce la velocità di progressione dell'ispessimento medio-intimale carotideo

È recentemente stato pubblicato su Arteriosclerosis Thrombosis and Vascular biology un interessante studio sul pioglitazone, che ha dimostrato come questo farmaco, somministrato a soggetti in uno stato di prediabete, sia in grado di ridurre la veloci[...]

Buproprione poco efficace per far smettere di fumare gli infartuati

Esito deludente per lo studio multicentrico ZESCA (Zyban as an Effective Smoking Cessation Aid for Patients Following an Acute Coronary Syndrome), fresco di uscita sul Journal of the American College of Cardiology. Il trattamento con bupropione, infa[...]

Doppio blocco del RAS non riduce i decessi rispetto alla monoterapia

Un'ampia metanalisi di studi controllati e randomizzati di confronto tra il blocco duplice del sistema renina-angiotensina (RAS) con ACE-inibitori e bloccanti del recettore dell'angiotensina (ARB) e monoterapia non ha dimostrato alcun beneficio della[...]

Ezetimibe riduce colesterolo anche associato ad alte dosi di statine

I pazienti che assumono alte dosi di una statina efficace hanno i livelli più bassi di sintesi di colesterolo e i livelli maggiori di assorbimento al basale; quando assumono ezetimibe, questi pazienti hanno la maggior riduzione nell'assorbimento e il[...]

Nuovo stent completamente riassorbibile a rilascio di paclitaxel ok fino a 12 mesi

Un nuovo stent a base di magnesio completamente riassorbibile a rilascio di paclitaxel (DREAMS, Biotronik) ha mostrato un buon profilo di sicurezza e outcome angiografici positivi fino a 12 mesi dall'impianto.

Metaanalisi conferma l'utilità dei betabloccanti nello scompenso cardiaco

I betabloccanti (BB) rappresentano uno dei pilastri fondamentali della terapia dello scompenso cardiaco, soprattutto nei pazienti con disfunzione ventricolare sinistra.

Colchicina riduce gli eventi acuti in pazienti coronaropatici stabili

È recentemente stato pubblicato sull'importante rivista Journal of the American College of Cardiology un interessante articolo che proponeva un nuovo uso in ambito cardiovascolare per la colchicina.

Postmenopausa e diabete di tipo 2: raloxifene riduce il rischio fratturativo ma anche quello cardiovascolare

Secondo uno studio giapponese pubblicato sul Journal of Bone and Mineral Metabolism, il trattamento di donne in menopausa affette da diabete di tipo 2 con raloxifene - modulatore selettivo dei recettori per gli estrogeni (SERM) – riduce la colesterol[...]

Doppia terapia antipiastrinica, durata da stabilire a seconda del tipo di stent a eluizione

La durata ottimale di una doppia terapia antipiastrinica (DAPT), secondo uno studio apparso sull'European Heart Journal, potrebbe essere specifica in base allo stent e non vi sarebbe una chiara associazione tra potenza del dispositivo nell'impedire [...]

Daiichi Sankyo: ritiro antipertensivi non ha ragioni cliniche ma solo economiche

A seguito dell'eco suscitata dal comunicato stampa che la Società Italiana di Ipertensione Arteriosa (SIIA) ha diffuso ieri, in merito alla decisione di Daiichi Sankyo Italia di sospendere la commercializzazione del farmaco Sevikar, con un comunicato[...]

Trombolisi sistemica per l'infarto miocardico?

Uno studio real-world recentemente pubblicato sul Journal of Cardiovascular Medicine ha ripreso il tema della trombolisi sistemica come terapia per l'infarto miocardico acuto con sopralivellamento del tratto ST (STEMI).

Terapia antipertensiva ritirata dal commercio per motivi finanziari

La Società Italiana dell'Ipertensione Arteriosa (SIIA) ha espresso forte preoccupazione per il ritiro dal commercio di tutte le combinazioni precostituite (in un'unica pillola) basate sull'associazione olmesartan/amlodipina, due farmaci molto utilizz[...]

Carvedilolo efficace nei pazienti con scompenso cardiaco

In una recente meta analisi in pubblicazione sull'American Journal of Cardiology il carvedilolo, nei trial randomizzati di confronto diretto, si è dimostrato essere il betabloccante (bb) più efficace nel ridurre la mortalità per tutte le cause. Il ca[...]

Livelli di vitamina D predittivi dell'outcome dopo bypass

Uno studio retrospettivo presentato in occasione del congresso della Society of Critical Care Medicine a San Juan (Portorico) suggerisce che avere bassi livelli di vitamina D prima di un bypass coronarico (CABG) è un fattore predittivo di risultati p[...]

Ranolazina non aumenta la morte improvvisa per QT lungo nei pazienti con SCA

L'utilizzo di ranolazina in pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopralivellamento del tratto ST (NSTEACS) e che presentano QT corretto (QTc) allungato non aumenta il rischio di morte improvvisa rispetto al placebo, nonostante un QTc allungat[...]

Quale farmaco per controllare la frequenza nella fibrillazione atriale?

L'utilizzo di diltiazem al dosaggio di 360 mg die si è dimostrato essere il regime terapeutico più efficace per ridurre la frequenza cardiaca nei pazienti con fibrillazione atriale (FA) permanente. Inoltre l'utilizzo di betabloccanti come diltiazem e[...]

Treprostinil in monoterapia efficace e sicuro nell'ipertensione polmonare insorta “de novo”

La somministrazione per via orale di treprostinil migliora la capacità d'esercizio nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa polmonare che non hanno ancora ricevuto alcun trattamento, secondo uno studio apparso su Circulation.

Polipillola, approccio preventivo cardiovascolare conveniente anche nei Paesi poveri

Secondo quanto riporta un’analisi pubblicata su Health Affairs, una “polipillola” basata su tre farmaci (antipertensivi, una statina e acido acetilsalicilico) messa a punto per diminuire il rischio di malattie cardiovascolari nei Paesi avanzati, potr[...]

Darbopoietina alfa delude nello studio RED-HF

Amgen ha annunciato i risultati top-line di dello studio di fase III RED-HF ® (Reduction of Events With Darbepoetin Alfa in Heart Failure) sul suo farmaco antianemico darbepoetina alfa. L'esito non ha soddisfatto le attese, infatti, il trial non ha c[...]