Cardiologia

VIDEO

Curare il diabete e le sue conseguenze cardiovascolari: come gestire tanti farmaci?


Se si assumono meno farmaci rispetto a quanto prescritto, il Servizio sanitario risparmia?


Come ritornare alla propria vita dopo un infarto? Stile di vita e riabilitazione cardiovascolare


Lotta al colesterolo “cattivo”: come migliorare l'aderenza al trattamento?


Malattie cardiovascolari e aderenza alla terapia: tre consigli per il medico di famiglia


Malattie cardiovascolari: come migliorare l'aderenza ai farmaci. I consigli di un esperto


Prevenire l'osteoporosi ma pensare anche al cuore. Al via campagna informativa europea


Prevenire le malattie cardiache ma pensare anche alle ossa. Al via la campagna #ProtectUrLife


La campagna di informazione #ProtectUrLife su prevenzione di osteoporosi e malattie cardiache


Prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’osteoporosi. L’impegno di Senior Italia


Malattie cardiovascolari, le donne sono più colpite?


Che cos'è la cardioncologia? Le donne sono più sensibili alla tossicità dei farmaci oncologici?


Le donne hanno un rischio più elevato di fibrillazione atriale e ictus?


Alimentazione nelle donne: consigli pratici per vivere più a lungo e in salute


Patologie aritmiche, esistono delle differenze di genere?


Ruolo delle Istituzioni dopo un evento cardiovascolare


Prevenzione secondaria cardiovascolare, partnership tra pubblico e aziende farmaceutiche


Prevenzione secondaria cardiovascolare, i farmaci che agiscono sull'ipercolesterolemia


Innovazione in cardiologia, come funzionano e a cosa servono i farmaci inibitori di PCSK9


Prevenzione cardiovascolare e ipertensione, quali le novità?


Scompenso cardiaco, cosa dicono le linee guida della Società Europea di Cardiologia


Il segreto per stare bene anche nella terza età? Vita sana e aderenza alle terapie


ARTICOLI

Warfarin più sicuro del ponte con eparina nell'impianto di device cardiaci

Continuare la terapia anticoagulante orale con warfarin nei pazienti sottoposti all'impianto di un device cardiaco sembra minimizzare il rischio di sanguinamento rispetto alla strategia che prevede di sospenderla e sostituirla con eparina utilizzata [...]

Stent medicati sicuri nell'infarto acuto

Gli stent medicati a rilascio di sirolimus o di paclitaxel portano a una riduzione significativa delle rivascolarizzazioni del vaso target rispetto agli stent non medicati dopo un lungo follow up quando impiantati durante una angioplastica primaria [...]

Vitamina D, un nuovo trattamento antiipertensivo?

Uno studio danese presentato pochi giorni fa a Londra al meeting annuale della Società europea dell'ipertensione (ESH) evidenzia un'attività antiipertensiva della vitamina D, da sempre nota per il suo effetto sul metabolismo osseo. La ricerca provien[...]

Ipertensione, nuovi dati per triplice terapia a base di olmesartan

Nel corso del 22° Congresso della Società Europea di Ipertensione, appena conclusosi a Londra, sono stati presentati i dati di tre nuovi studi clinici condotti sul nuovo farmaco per il trattamento dell'ipertensione a base dell'associazione precostit[...]

Statine riducono la mortalità post stroke

I pazienti in trattamento con statine che presentano uno stroke hanno meno probabilità di morire durante l'ospedalizzazione rispetto ai soggetti che non utilizzano questi farmaci ipocolesterolemizzanti. E' quanto emerso da uno studio presentato in oc[...]

Rivaroxaban riduce eventi trombotici in real life

Il nuovo anticoagulante orale rivaroxaban ha ottenuto risultati positivi in uno studio denominato XAMOS, condotto in pazienti sottoposti a chirurgia ortopedica. Lo studio, che ha valutato il farmaco nella pratica clinica quotidiana, è stato presentat[...]

TAVI, a Catania prende il via il congresso internazionale Valve Summit 2012

Cinque anni fa il primo intervento in Italia di TAVI: la tecnica mini-invasiva di impianto con catetere della valvola aortica che sostituisce l'intervento a cuore aperto. La TAVI sarà al centro dell'attenzione del Congresso internazionale “Valve Summ[...]

Statine utili per aneurismi dell'aorta toracica

L'utilizzo di statine nei pazienti con aneurismi dell'aorta toracica porta ad un miglioramento dell'outcome a lungo termine. è questo il risultato di uno studio di coorte recentemente pubblicato sull'American Journal of Cardiology. In questo studio s[...]

Con dabigatran, minore mortalità per emorragia intracranica rispetto a warfarin

Tra i pazienti colpiti da emorragia intracranica (ICH) mentre erano in terapia anticoagulante orale per il trattamento della fibrillazione atriale (FA), la probabilità che l'ictus fosse fatale non è risultata superiore nei pazienti in trattamento con[...]

Aritimie, modifica regime di fornitura e piano terapeutico di dronedarone

La Gazzetta Ufficiale n. 95 del 23 aprile 2012 pubblica la Determinazione AIFA 29 marzo 2012: “Modifica del regime di fornitura e del piano terapeutico del medicinale dronedarone 400 mg compresse”, in vigore dal 24 aprile 2012. Vengono modificati il [...]

Prevenzione cv, quale ruolo per la niacina dopo lo studio AIM-HIGH?

In una nuova review pubblicata qualche giorno fa online sul Journal of the American College of Cardiology, un gruppo di autori americani tenta di conciliare la discordanza tra il risultato negativo dello studio AIM-HIGH e quello di altri studi sulla [...]

Position paper ESC sui nuovi anticoagulanti

È fresco di uscita sul Journal of the American College of Cardiology un position paper sui nuovi anticoagulanti orali, formulato da un team di esperti del Gruppo di lavoro sulla trombosi della European Society of Cardiology. Giudizio entusiastico sul[...]

Statine cambiano rapidamente la composizione delle placche

Una terapia aggressiva con statine può ridurre in modo significativo il contenuto lipidico delle placche aterosclerotiche nel giro di poche settimane. A suggerirlo è un piccolo studio di imaging, chiamato YELLOW, presentato durante i lavori del congr[...]

Impiantato in Italia il primo defibrillatore biventricolare compatibile con la RMN

Un defibrillatore biventricolare innovativo che permette di monitorare in tempo reale il cuore del paziente inviando le informazioni al medico è stato impiantato per la prima volta su un paziente italiano dal professor Antonio Curnis, Responsabile de[...]

Scompenso, losartan e candesartan pareggiano sul rischio di mortalità

Nei pazienti con scompenso cardiaco trattati con losartan non ci sono differenze significative di mortalità per qualunque causa rispetto a quelli trattati con candesartan. Questa, almeno, è la conclusione di un'analisi prospettica effettuata su pazie[...]

Sildenafil protegge il cuore dei cardiopatici, studio italiano

La pillola blu ben nota per le sue attività nella disfunzione erettile, il Viagra, è risultata efficace per la cura del cuore 'ingrossato' dalla cardiomiopatia prevenendo lo scompenso cardiaco, causa di morte dell'80% dei diabetici. Lo ha dimostrato [...]

Scompenso cardiaco, il testosterone può aiutare

Secondo una metanalisi appena uscita su Circulation: Heart Failure, l'assunzione di testosterone può aiutare a migliorare la capacità di esercizio e diversi fattori metabolici nei pazienti con scompenso cardiaco.

Tirofiban associato a tromboaspirazione utile negli STEMI

L'utilizzo di tirofiban in aggiunta alla tromboaspirazione migliora i risultati di quest'ultima nei pazienti con infarto miocardico acuto con sopralivellamento del tratto ST (STEMI). È questo il risultato principale di uno studio recentemente pubblic[...]

Outcome migliori dando le statine prima della chirurgia cardiaca

Trattare i pazienti con le statine prima di un intervento al cuore può migliorare gli outcome, stando ai risultati di una revisione sistematica pubblicata di recente dalla Cochrane Library.

I bifosfonati non frenano la progressione della stenosi aortica

Il trattamento con bifosfonati non ha mostrato di influire in modo significativo sulla progressione emodinamica o clinica della stenosi aortica in uno studio retrospettivo su pazienti anziane pubblicato il 17 aprile sul Journal of the American Colleg[...]