Cardiologia

VIDEO

Doppia terapia antiaggregante dopo un infarto, come migliorarla con la de-escalation


Enoxaparina, disponibile il primo biosimilare interamente sviluppato e prodotto in Italia


Enoxaparina, 20 anni e non sentirli


Colesterolo alto, due anni di disponibilità dei farmaci anti PCSK9: che bilancio possiamo fare?


Riparazione transcatetere della valvola mitrale: due studi fanno chiarezza sull'uso della MitraClip


Infarto del miocardio: il rischio aumenta sensibilmente dopo l'influenza


Che ruolo ha l’infiammazione nell’insorgenza della malattia cardiaca?


L’aspirina può essere utile per la prevenzione cardiovascolare primaria?


Ma i grassi saturi fanno veramente male al cuore?


Scompenso cardiaco, al via campagna informativa per riconoscerlo e curarlo bene


Quali sono le novità nella cura dello scompenso cardiaco?


Curare il diabete e le sue conseguenze cardiovascolari: come gestire tanti farmaci?


Se si assumono meno farmaci rispetto a quanto prescritto, il Servizio sanitario risparmia?


Come ritornare alla propria vita dopo un infarto? Stile di vita e riabilitazione cardiovascolare


Lotta al colesterolo “cattivo”: come migliorare l'aderenza al trattamento?


Malattie cardiovascolari e aderenza alla terapia: tre consigli per il medico di famiglia


Malattie cardiovascolari: come migliorare l'aderenza ai farmaci. I consigli di un esperto


Prevenire l'osteoporosi ma pensare anche al cuore. Al via campagna informativa europea


Prevenire le malattie cardiache ma pensare anche alle ossa. Al via la campagna #ProtectUrLife


La campagna di informazione #ProtectUrLife su prevenzione di osteoporosi e malattie cardiache


Prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell’osteoporosi. L’impegno di Senior Italia


Malattie cardiovascolari, le donne sono più colpite?


ARTICOLI

Studio italiano: scompenso preclinico frequente nell'anziano

Nella popolazione anziana, lo scompenso preclinico ha una prevalenza elevata, che può superare l'80%. A suggerirlo è uno studio epidemiologico tutto italiano, realizzato su un campione di oltre 2.000 pazienti tra i 65 e gli 84 residenti nel Lazio. Lo[...]

Colesterolo HDL non poi così buono, fine di un mito?

Una nuova ricerca di tipo genetico appena pubblicata su The Lancet ha mostrato che non esiste un'associazione tra livelli elevati di colesterolo HDL (il cosiddetto colesterolo buono) e la riduzione del rischio di infarto del miocardio. Coordinata da[...]

Apixaban batte warfarin nella prevenzione dell'ictus in tutti i tipi di FA

Il nuovo anticoagulante apixaban, un inibitore diretto del fattore Xa, è più efficace di warfarin nella prevenzione di ictus ed embolia sistemica nei pazienti con fibrillazione atriale (FA), come dimostrato dallo studio pivotal ARISOTLE, e la sua sup[...]

Warfarin meno sicuro in presenza di malattia renale cronica severa

L'utilizzo di warfarin nei pazienti con malattia renale cronica grave aumenta il rischio di emorragie rispetto ai soggetti senza la malattia o che soffrono della forma lieve della patologia e che utilizzano il farmaco. E' quanto emerso da uno studio [...]

Fibrillazione atriale, dabigatran sicuro dopo ablazione transcatetere

La terapia con dabigatran sembra essere un'alternativa sicura al warfarin nel ridurre il rischio di stroke nei pazienti sottoposti ad ablazione transcatetere mediante radiofrequenza (ATC-RF) per la terapia della fibrillazione atriale (FA). E' quanto [...]

Arteriopatia periferica, risposta all'aspirina predittiva del rischio cv a lungo termine

I pazienti con arteriopatia periferica (PAD) resistenti alla terapia con aspirina hanno un rischio a lungo termine di eventi cardiovascolari più alto rispetto a coloro che rispondono al farmaco, secondo uno studio presentato al congresso della Societ[...]

Warfarin, test fai-da-te aumenta il tempo nel range terapeutico

I pazienti in trattamento con warfarin che usano con regolarità un test fai-da-te per il monitoraggio domiciliare dell'INR possono arrivare ad avere un tempo all'interno del range terapeutico decisamente superiore rispetto a quello ottenuto negli stu[...]

Losartan riduce i livelli di acido urico

Il losartan riduce in maniera significativa i livelli sierici di acido urico (serum uric acid, SUA) nei pazienti con diabete di tipo II e nefropatia, e questa riduzione spiegherebbe gli effetti cardiovascolari del losartan. Questi interessanti risult[...]

FA parossistica, ablazione meglio degli antiaritmici in prima linea

L'ablazione con radiofrequenza si è dimostrata superiore alla terapia con farmaci antiaritmici come trattamento di prima linea per i pazienti con fibrillazione atriale (FA) parossistica in uno studio randomizzato presentato da poco al congresso della[...]

Ipertensione, conferme per azilsartan nel prediabete e nel DT2

Il nuovo bloccante dei recettori dell'angiotensina II (ARB) azilsartan medoxomil è più efficace nel ridurre la pressione arteriosa sistolica rispetto a olmesartan e valsartan alle dosi più elevate normalmente prescritte anche nei sottogruppi di pazie[...]

Studio VIPER: una terapia strutturata migliora i valori pressori

Una strategia di gestione intensiva della pressione sanguigna migliora i valori della pressione arteriosa in pazienti in assistenza primaria. E' quanto emerge dallo studio clinico VIPER (Valsartan Intensified Primary Care Reduction of Blood Pressure[...]

Warfarin aumenta la progressione della rigidità vascolare nei pazienti in dialisi

La somministrazione di warfarin è associata a un aumento della progressione della rigidità aortica nei pazienti in emodialisi, esposti così a condizioni favorevoli alla calcificazione. E' quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori canadesi [...]

Il rischio ictus risale se si interrompono gli anticoagulanti

Un'analisi retrospettiva dei dati dello studio ROCKET AF, il trial internazionale che ha messo a confronto il nuovo anticoagulante rivaroxaban con warfarin nella prevenzione dell'ictus nei pazienti con fibrillazione atriale (FA) non valvolare, eviden[...]

Valsartan utile nei pazienti ipertesi con patologia coronarica.

L'aggiunta di valsartan al trattamento di pazienti ipertesi ad alto rischio(in presenza o assenza di una precedente patologia coronarica - coronary artery disease, CAD)si è dimostrata utile nel ridurre il numero di eventi cardiovascolari e cerebrovas[...]

Ipertensione resistente: conferme sull'efficacia della denervazione renale

Nuove conferme dei benefici clinici della denervazione renale, terapia innovativa per il trattamento dell'ipertensione resistente ai farmaci, arrivano dai maggiori congressi internazionali. Inoltre, durante il congresso annuale dell'European Society [...]

Sildenafil efficace nelle cardiopatie congenite

L'uso di sildenafil, meglio conosciuto come Viagra, la pillola blu nota per le sue attività nella disfunzione erettile, potrebbe migliorare la funzione cardiaca dei pazienti pediatrici o dei giovani adulti che presentano difetti cardiaci congeniti. [...]

Contrordine: pillola antifumo vareniclina sicura per il cuore

Stando ai risultati di una nuova metanalisi appena pubblicata sul British Medical Journal, le persone che assumono la pillola antifumo vareniclina non hanno un rischio più elevato di infarto e altri problemi cardiaci gravi, al contrario di quanto rip[...]

Alt agli studi su dalcetrapib, nuovo anticolesterolo di Roche

Roche ha deciso di interrompere tutti gli studi clinici in corso su dalcetrapib, un farmaco sperimentale in grado di inibire l'enzima CEPT e quindi di ridurre i livelli di colesterolo LDL e aumentare le HDL. La causa è la mancanza di efficacia riscon[...]

Aspirina come warfarin nei pazienti con insufficienza cardiaca

Uno studio pubblicato sul NEJM mostra che nei pazienti con insufficienza cardiaca l'aspirina è efficace come warfarin nel prevenire il decesso, l'ictus ischemico o l'emorragia intracerebrale. È questo l'esito del testa a testa tra i due farmaci effet[...]

Carvedilolo meglio di enalapril negli ipertesi con IPB

Stando ai risultati di uno studio randomizzato presentato a Londra, al recente congresso annuale della European Society of Hypertension (ESH), negli uomini ipertesi il beta-bloccante carvedilolo è più efficace dell'ACE-inibitore enalapril nel miglior[...]